satyricon

E per il 2016, la Festa del tuffo a coffa e il Festival internazionale della Sparacina

Si alla sagra dei datteri di mare, al festival della birra sotto l'ombrellone, alla festa del tuffo a coffa e alla gara di moto d'acqua nelle acque del Cillarese. No, invece, alla cena bianca sul lungomare ("troppo poco zambra, se la tenessero a Bari") e al festival della comunicazione ("troppo colto per il livello dei brindisini")

Si alla sagra dei datteri di mare, al festival della birra sotto l'ombrellone, alla festa del tuffo a coffa e alla gara di moto d'acqua nelle acque del Cillarese. No, invece, alla cena bianca sul lungomare ("troppo poco zambra, se la tenessero a Bari") e al festival della comunicazione ("troppo colto per il livello dei brindisini"). Ecco, in anteprima, il programma del maggio-giugno-luglio brindisino 2016.

LA SAGRA DEI DATTERI. Si terrà a maggio, quando le acque sono ancora fredde e dunque la partecipazione sarà limitata solo ai veri professionisti di un settore che, in barba a tutte le leggi, conta ancora numerosi appassionati. La commissione giudicante, che sarà composta da soli consiglieri comunali e assessori (quando si tratta di mangiare è sempre difficile aprire le porte alla società civile...) ha escluso l'uso di bombe e simili, ammettendo solo martelli pneumatici a prova di scoglio. Alle mogli dei "pescatori" spetterà il compito di trasformare i datteri in piatti prelibati. In palio ci sarà l'ambitissimo premio "Scoglione dell'anno".

tuffo a coffa-2MOTO D'ACQUA NEL CANALICCHIO. Saranno diciassette gli equipaggi in gara, con la speranza che alcuni di questi si ritirino nel corso della competizione a causa di incidenti  abbastanza seri. A confrontarsi sulle acque del Cillarese saranno i migliori piloti di Puglia, che dovranno dimostrare quanto sono bravi a schivare le anatre rimaste in vita, sgommare (pur essendo le moto prive di ruote), impennare (pur essendo le moto prive di penne), pensare (pur essendo alcuni guidatori di moto d'acqua privi di cervello). Un premio speciale andrà al concorrente che più si avvicinerà al pubblico mettendone a repentaglio l'incolumità fisica. Giuseppe Danese ha tenuto a precisare di non essere l'organizzatore dell'evento.

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA SPARACINA. Nato in aperta concorrenza con il più noto festival del Negramaro ("il cui livello culturale è ormai scaduto a livello di sagra", sostengono con un pizzico di spavalderia gli organizzatori del nuovo evento) la tre giorni permetterà ai brindisini di passeggiare tra i circa 670 stand di produttori vinicoli salentini che proporranno, ognuno, una diversa interpretazione di sparacina, da quella classico all'accio, a quella con i semi di cardamomo, fino a quella con tartufo e capperi. L'Enel ha deciso di sponsorizzare il nuovo grande evento mettendo a disposizione degli organizzatori oltre una tonnellata di sedano coltivato nei dintorni della centrale di Cerano, "a dimostrazione che industria e accio" possono convivere.

LA FESTA DEL TUFFO A COFFA. È la versione estiva del tuffo di Capodanno, ma si spera che non abbia lo stesso successo. Si terrà rigorosamente alla Conca e tutti i provetti tuffatori dovranno indossare un costume e delle ciabatte, o quanto meno queste ultime. Ogni tuffatore potrà chiamare il suo successore, oppure bestemmiare gli avi di qualche suo conoscente o parente. In tal caso, non saranno ammessi improperi contro gli amministratori brindisini, per evitare che il Comune revochi il contributo di 300.000 euro. Il petrolchimico sarà main sponsor della manifestazione, "per dimostrare che le sfiammate della torcia non precludono il libero svolgimento di attività sportive".

LA BIRRA SOTTO L'OMBRELLONE. Vistasi scippata del titolo di organizzatrice della festa della birra brindisina, Claudia De Donno, in arte Claudia, ha deciso di rispondere al Birra & Sound con questo evento che si svolgerà negli stabilimenti balneari e unirà almeno per un giorno tutte le pance gonfie del litorale. Previsti premi speciali per chi riuscirà ad ingurgitare un boccale da litro prima delle otto del mattino, e a chi emetterà il rutto più artistico. "È la manifestazione che questa città si merita", ha dichiarato la De Donno, applaudita da sindaco e assessori che evidentemente non avevano compreso il doppio senso della frase.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E per il 2016, la Festa del tuffo a coffa e il Festival internazionale della Sparacina

BrindisiReport è in caricamento