Sms solidali: aiutiamo Gino Vitali

I brindisini si confermano un popolo attento alle emergenze sociali, e dopo aver aiutato gli albanesi e adottato Massimo Ferrarese, ora si mobilitano per una causa che le organizzazioni Onlus mondiali non hanno ancora preso seriamente in considerazione: l'aiuto all'ex deputato Luigi "Gino” Vitali, rimasto senza poltrona e senza stipendio. Satyricon si è fatto carico di questo caso umano ed ha già proposto ricorso all'Alta Corte dell'Aia contro i crimini di guerra: togliere dal Parlamento Vitali dopo soli 16 anni, infatti, è a nostro avviso un crimine efferato. In tanti, con gli sms solidali, hanno già espresso solidarietà all'avvocato francavillese. Ecco alcuni messaggi di cordoglio.

L'onorevole Luigi Vitali

I brindisini si confermano un popolo attento alle emergenze sociali, e dopo aver aiutato gli albanesi e adottato Massimo Ferrarese, ora si mobilitano per una causa che le organizzazioni Onlus mondiali non hanno ancora preso seriamente in considerazione: l'aiuto all'ex deputato Luigi "Gino" Vitali, rimasto senza poltrona e senza stipendio. Satyricon si è fatto carico di questo caso umano ed ha già proposto ricorso all'Alta Corte dell'Aia contro i crimini di guerra: togliere dal Parlamento Vitali dopo soli 16 anni, infatti, è a nostro avviso un crimine efferato. In tanti, con gli sms solidali, hanno già espresso solidarietà all'avvocato francavillese. Ecco alcuni messaggi di cordoglio.

Massimo Ferrarese: «Lu Signore è grande!».

Mimmo De Michele: «Sono in lacrime, non riesco a smettere. Non stavo così male dal giorno in cui morì il mio cane».

Silvio Berlusconi: «È vero, sono sempre i migliori che se ne vanno. Grazie per tutto quello che hai fatto per me, per l'Italia, e per Francavilla».

Maurizio Bruno (PD): «Ti offendi se stasera diamo una festa?».

Michele Saccomanno: «Te l'avevo detto che sentivo uno strana sensazione di carota nel c...».

Massimo Ferrarese 2: «In questo straziante momento, la tua trombatura è l'unica cosa che mi dà la forza di andare avanti».

Il sindaco di Francavilla: «Se vuoi mi faccio da parte e ti cedo la poltrona».

Il sindaco di Erchie: «Caro onorevole, le dò le chiavi della mia città. Se vuole devo ancora affidare l'assessorato all'anagrafe. Le interessa?»

Pietro Santoro: «Avevo pensato di organizzare un corteo contro la tua defenestrazione, ma mi sono reso conto che grazie al tuo operato il Pdl a Brindisi è stato cancellato, quindi non saprei proprio con chi organizzare l'evento».

Massimo Ferrarese 3: «Agli avversari si concede sempre l'onore delle armi. Vorrei che tu fossi al mio fianco al palazzetto, domenica prossima. Farò l'addetto alla security al primo cancello: ormai devo arrotondare anche io. Se ti interessa fammi uno squillo».

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento