rotate-mobile
scuola Torchiarolo

A Torchiarolo gli studenti incontrano il pm Maresca della procura antimafia di Napoli

TORCHIAROLO - Nell’ambito dell’iniziativa “Le(g)ali al Sud: un progetto per la legalità in ogni scuola”, promossa dal Ministero dell’Istruzione, l’Istituto scolastico comprensivo “Valesium” ed il Comune di Torchiarolo hanno organizzato un incontro con gli alunni delle classi 5° e con la cittadinanza al quale interverrà Catello Maresca, sostituto procuratore della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Napoli. All’incontro, coordinato dai docenti Silvana Pezzuto e Nicola Spedicati (rispettivamente facilitatore del Piano e Referente della Valutazione), parteciperanno, altresì, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Valesium” Anselmo Palermo e il sindaco di Torchiarolo, Giovanni Del Coco, e interverranno anche il tutor del progetto Lorenzo Renna (comandante della Polizia Locale) e Romina Pellegrino De Rinaldis (docente interna).

TORCHIAROLO - Nell'ambito dell'iniziativa "Le(g)ali al Sud: un progetto per la legalità in ogni scuola", promossa dal Ministero dell'Istruzione, l'Istituto scolastico comprensivo "Valesium" ed il Comune di Torchiarolo hanno organizzato un incontro con gli alunni delle classi quinte e con la cittadinanza al quale interverrà Catello Maresca, sostituto procuratore della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Napoli. All'incontro, coordinato dai docenti Silvana Pezzuto e Nicola Spedicati (rispettivamente facilitatore del Piano e Referente della Valutazione), parteciperanno, altresì, il dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo "Valesium" Anselmo Palermo e il sindaco di Torchiarolo, Giovanni Del Coco, e interverranno anche il tutor del progetto Lorenzo Renna (comandante della Polizia Locale) e Romina Pellegrino De Rinaldis (docente interna).

"L'iniziativa, realizzata in partenariato tra scuola e Comune - si legge in un comunicato dell'amministrazione di Torchiarolo - mira a sensibilizzare i ragazzi e, per essi, l'intero uditorio, al valore delle regole, al rispetto delle leggi, al senso di giustizia e di cittadinanza, all'amore verso la Costituzione. Diffondere la cultura della legalità e il rispetto dei diritti umani e delle regole di convivenza civile tra le nuove generazioni, sviluppare cioè una consapevole coscienza civica è non solo il miglior modo di favorire l'apertura della scuola alle sollecitazioni del territorio ma è anche un precipuo dovere dell'Ente comunale: da qui il partenariato tra le due Istituzioni territoriali mirato a far percepire l'osservanza di diritti e di doveri quale valore essenziale e fondante.

L'autorevole testimonianza di un valente magistrato della Dda di Napoli, cioè di uno dei territori più caldi d'Italia, impegnato in una quotidiana lotta per l'affermazione della cultura della legalità, dei valori espressi dalla Costituzione e dai pronunciamenti internazionali sui diritti umani, sarà per tutti, ragazzi e non, una proficua occasione di riflessione e sollecitazione. L'incontro è stato fissato per lunedì 9 maggio alle 16 presso la scuola primaria Valesium.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torchiarolo gli studenti incontrano il pm Maresca della procura antimafia di Napoli

BrindisiReport è in caricamento