Al De Marco una conferenza su “Nazario Sauro e la Grande Guerra sul mare”

Si inserisce nell’ambito delle commemorazioni organizzate a livello nazionale per ricordare sia il centenario della prima Guerra Mondiale sia la ricorrenza dei 100 anni dalla morte dell’eroe nazionale

BRINDISI - Sbarca a Brindisi presso l’Iiss “ Ferraris-De Marco-Valzani” di nuova istituzione col nome di Iiss “Messapia” il Progetto “Sauro 100 - un viaggio in barca a vela per 100 porti per 100 anni di storia” con la conferenza “Nazario Sauro e la Grande Guerra sul mare”.

L’iniziativa, che si svolgerà venerdì 2 marzo alle 10.30 presso l’Iiss “De Marco” di Brindisi, è nata da un’idea dell’ammiraglio Romano Sauro, nipote dell’eroe Nazario Sauro e ospite illustre già commissario nazionale della Lega navale italiana.

La conferenza si inserisce nell’ambito delle commemorazioni organizzate a livello nazionale per ricordare sia il centenario della prima Guerra Mondiale sia la ricorrenza dei 100 anni dalla morte dell’eroe nazionale tenente di vascello Nazario Sauro ed  è volta a ricordare e a commemorare l’eroismo ed il sacrificio di tanti marinai che sono morti in mare e che, al pari dei soldati caduti sui campi di battaglia e in trincea, hanno contribuito con la loro opera alla realizzazione della nostra storia nazionale, prima e a gettare le premesse fondamentali per la costruzione dell’identità europea.

Nel corso della Conferenza sarà presentata la terza edizione del libro “Nazario Sauro. Storia di un marinaio”, un’opera in cui Romano Sauro  ripercorre tutte le gesta di un eroe romantico, marinaio indomito e audace, spirito indipendente, libero e ribelle, riferimento toponomastico immancabile in quasi tutte le città d’Italia; più di quaranta scuole di ogni ordine e grado ne portano il nome, monumenti e lapidi si trovano in varie città, navi militari e mercantili, barche a vela e sommergibili gli sono stati dedicati dalla marineria italiana; il velivolo di Gabriele D’Annunzio fu battezzato “Capitano Sauro”, il sommergibile S518 Nazario Sauro, dopo venti anni di attività operativa, si trova dal 2009 a Genova – presso il Galata Museo del Mare- divenuto Museo Galleggiante.

L’obiettivo che si pone il relatore, nonché autore del libro, è lasciare ai giovani un messaggio di speranza, di entusiasmo e di libertà. Nel libro si parla di passioni, di sentimenti, di orgoglio, di impegno, di memoria, di insegnamenti per la vita e per il futuro, di messaggi per i giovani lasciati talvolta alla deriva da una nazione troppo assente perché tormentata da difficoltà economiche e da una crisi di valori.

E in questa emergenza educativa la scuola veicola messaggi di fortezza d’animo e di strenua lotta per i diritti negati, che è la mission della politica scolastica dell’Iiss Ferraris-De Marco-Valzani, sempre in prima linea per la difesa della dignità umana e per il riconoscimento del valore della vita umana, di tutti e di ciascuno, come valore supremo del vivere civile.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento