rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
scuola

BR@IN-Lab: il Cetma apre le porte alle giovani menti

BRINDISI - Il 18 maggio prossimo alle ore 10, presso la sede di Brindisi dell’Università del Salento (Aula 2) si terrà l’incontro con gli studenti per raccontare l’iniziativa BR@IN-Lab. L’iniziativa nasce dalla collaborazione di due key actor del sistema dell’innovazione regionale, che fanno squadra per promuovere la cultura dell’innovazione fra i giovani e offrire loro una sfida ed un’opportunità di formazione on the job. BR@IN-Lab è un laboratorio formativo da intendere come moltiplicatore di idee, teso all’ascolto del territorio: è un osservatorio sulle eccellenze del mondo dell’innovazione, della ricerca e della formazione.

BRINDISI - Il 18 maggio prossimo alle ore 10, presso la sede di Brindisi dell'Università del Salento (Aula 2) si terrà l'incontro con gli studenti per raccontare l'iniziativa BR@IN-Lab. L'iniziativa nasce dalla collaborazione di due key actor del sistema dell'innovazione regionale, che fanno squadra per promuovere la cultura dell'innovazione fra i giovani e offrire loro una sfida ed un'opportunità di formazione on the job. BR@IN-Lab è un laboratorio formativo da intendere come moltiplicatore di idee, teso all'ascolto del territorio: è un osservatorio sulle eccellenze del mondo dell'innovazione, della ricerca e della formazione.

L'iniziativa è rivolta a laureandi e neolaureati delle Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio e di Economia dell'Università del Salento che intendano integrare il proprio percorso formativo con un'esperienza di tirocinio innovativa e stimolante. L'avvio del laboratorio è previsto per la seconda metà di giugno e sarà ospitato dal CETMA. Sono inoltre previste delle borse di studio che saranno assegnate ai formandi più meritevoli che si saranno distinti per impegno e risultati conseguiti.

La mission del laboratorio è avviare un processo di integrazione fra la formazione, la comunicazione scientifica, la ricerca e l'innovazione puntando sulla valorizzazione dei giovani talenti. Il 18 maggio sarà l'occasione per avviare un dialogo diretto con gli studenti, per descrivere le finalità del laboratorio e raccogliere osservazioni, suggerimenti e soprattutto adesioni di giovani menti che per qualche mese si dedicheranno a queste attività.

Aprirà l'incontro il prof. Marcello Strazzeri (presidente della Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio), a seguire gli interventi del prof. Stefano De Rubertis, del prof. Luigi Spedicato e della prof.ssa Sarah Siciliano (Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del territorio). Concluderanno gli interventi l'ing. Luigi Barone (direttore generale del CETMA) e l'arch. Michele Lastilla (Responsabile per le Relazioni Istituzionali del Cetma).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BR@IN-Lab: il Cetma apre le porte alle giovani menti

BrindisiReport è in caricamento