rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
scuola

Cetma, il nuovo presidente si presenta: "Massima apertura in favore della ricerca"

BRINDISI – L'obiettivo dichiarato è quello di una società della conoscenza, intendendo con questo termine un sempre più crescente contatto tra il mondo della ricerca e il mondo delle imprese. E' quanto ha spiegato, nel giorno della sua presentazione ufficiale avvenuta presso la Cittadella della Ricerca, il nuovo presidente del Cetma Domenico La Selva.

BRINDISI - L'obiettivo dichiarato è quello di una società della conoscenza, intendendo con questo termine un sempre più crescente contatto tra il mondo della ricerca e il mondo delle imprese. E' quanto ha spiegato, nel giorno della sua presentazione ufficiale avvenuta presso la Cittadella della Ricerca, il nuovo presidente del Cetma Domenico La Selva.

Puntando l'accento sulla volontà del Consorzio di continuare a collaborare attivamente con e per il territorio, La Selva ha fatto riferimento ad un Cetma che intende aprire a nuovi soci "sia di parte pubblica che privata per divenire un centro di competenza a forte vocazione territoriale e nazionale, contemplando player di primo piano, processo questo che potrà favorire, insieme ad un potenziamento della sua solidità finanziaria, la trasformazione società consortile". Ad oggi il Cetma, ha continuato il neopresidente, "continua a sostenere il livello di attenzione verso la stabilità del personale e la valorizzazione delle risorse umane, patrimonio indispensabile non solo per le proprie attività, ma per dare al territorio quel know-how, messo a disposizione dell'intero sistema istituzionale, economico, industriale e sociale. Per questo il Consorzio chiede una maggiore consapevolezza della politica nella capacità di dare valore alla ricerca e all'innovazione per lo sviluppo della comunità regionale come fattore distintivo e come scelta non procrastinabile e rinunciabile".

Oltre ai risultati del Bando Pon nazionale, il Cetma auspica che la Regione Puglia "sappia trovare nell'attribuzione delle risorse del Pon riferite ai distretti tecnologici e ai laboratori pubblico-privati quella giusta attenzione al fine di garantire una continuità e una sostenibilità delle attività degli organismi di ricerca. Crediamo che sia utile al contempo avviare con tutte le forze politiche e con altri soggetti istituzionali e del partenariato economico sociale una iniziativa legislativa tesa a dare un riconoscimento chiaro agli organismi di ricerca di cui è dotato il territorio regionale. Il compito mio - ha aggiunto La Selva - sarà quello di lavorare nei prossimi mesi su questo percorso, cercando di superare le difficoltà che pure ci sono, ma che Cetma insieme ai soci intende affrontare con l'auspicio che il sistema istituzionale, economico-finanziario sappia fare la sua parte".

L'ultima dichiarazione davanti ai giornalisti ha riguardato invece una risposta ai cronisti sulla sua opinione sul programma del governo sul nucleare: "Anche io, come voi - ha detto La Selva - sono spettatore di quanto sta accadendo, si tratta di sistemi avanzati, ed esistono i presupposti per un'unica progettualità, ma il Cetma non ha nulla a che vedere con queste realtà".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cetma, il nuovo presidente si presenta: "Massima apertura in favore della ricerca"

BrindisiReport è in caricamento