rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
scuola

Fine anticipata del servizio di integrazione scolastica, la Cgil scrive ai sindaci

Nota di protesta, con richiesta di incontro immediato del sindacato Funzione Pubblica Cgil aggli amministratori dei Comuni di Francavilla Fontana (Comune capofila), Carovigno, Ceglie Messapica, Oria, S.Michele Salentino e Villa Castelli, facenti parte dell'ambito territoriale Br/3, alla luce della notizia dell'interruzione del servizio di integrazione scolatica prima della regolare conclusione del calendario delle lezioni.

Nota di protesta, con richiesta di incontro immediato del sindacato Funzione Pubblica Cgil aggli amministratori dei Comuni di Francavilla Fontana (Comune capofila), Carovigno, Ceglie Messapica, Oria, S.Michele Salentino e Villa Castelli, facenti parte dell'ambito territoriale Br/3, alla luce della notizia dell'interruzione del servizio di integrazione scolatica prima della regolare conclusione del calendario delle lezioni.

La Cgil Funzione Pubblica, "ha appreso, casualmente, che il servizio d'integrazione scolastica per gli alunni diversamente abili verrà interrotto prima del termine dell'anno scolastico in corso, determinando notevoli criticità i cui effetti hanno una pluralità di conseguenze per l'utenza e per i lavoratori coinvolti", scrivono o dirigentiAntonio macchia e Vincenzo Cavallo.

"L'integrazione scolastica per gli alunni disabili, già di per sé estremamente delicata, sempre corredata da un rischio intrinseco di imponderabili eventi sfavorevoli i bisogni educativi, necessità di un'azione programmatica capace di sviluppare a pieno la partecipazione scolastica, senza soggiacere alla tentazione di depotenziare il Servizio in parola a logiche meramente ragionieristiche".

"È forse pleonastico rilevare che quanto sopra rilevato implica, oltretutto, un' interruzione di pubblico servizio. Pertanto - scrivono Macchia e Cavallo ai sindaci - per eludere situazioni a posteriori difficilmente gestibili, la scrivente organizzazione sindacale chiede nel rispetto di ruoli e prerogative, un urgente incontro ( ad horas) per verificare quanto sopra rappresentato e per trovare eventualmente soluzioni operativamente percorribili, al fine di scongiurare l'interruzione del servizio di cui all'oggetto. Tale incontro potrà essere propedeutico, altresì, alla programmazione del prossimo anno scolastico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine anticipata del servizio di integrazione scolastica, la Cgil scrive ai sindaci

BrindisiReport è in caricamento