“Giovani idee per innovare” riunisce gli studenti in Cittadella

BRINDISI – Tanti studenti, provenienti dagli istituti superiori della provincia, hanno affollato questa mattina le aule della Cittadella della ricerca: nella giornata organizzata dal Provveditorato agli studi e dalla prefettura di Brindisi, hanno preso parte oltre duecento ragazzi pronti ad affrontare scelte professionali. “Giovani idee per innovare” è così giunta alla seconda edizione, dopo il grande successo dell’iniziativa partita lo scorso anno.

L'incontro tra il prefetto e gli studenti

BRINDISI - Tanti studenti, provenienti dagli istituti superiori della provincia, hanno affollato questa mattina le aule della Cittadella della ricerca: nella giornata organizzata dal Provveditorato agli studi e dalla prefettura di Brindisi, hanno preso parte oltre duecento ragazzi pronti ad affrontare scelte professionali. "Giovani idee per innovare" è così giunta alla seconda edizione, dopo il grande successo dell'iniziativa partita lo scorso anno.

Sono tanti i progetti, le idee e le nuove facoltà presentate ai giovani studenti delle quinte classi: dal nuovo corso di studi in Scienze amministrative, che sarà attivo dal prossimo anno accademico, ai progetti "Educarsi al futuro" mirati proprio a garantire il giusto orientamento a chi si appresta a scegliere tra università e mondo del lavoro.

"Agli studenti abbiamo dato l'occasione di conoscere meglio il territorio e le occasioni di studio che offre - ha spiegato il prefetto Domenico Cuttaia - in questo modo potranno scegliere con consapevolezza maggiore ciò di cui possono usufruire restando a studiare nella loro terra". Alla giovane platea anche i rappresentanti di Confindustria, Cnr, Enea e Cittadella hanno illustrato l'offerta formativa che garantisce la presenza dei due atenei - quello di Bari e quello del Salento - a Brindisi.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento