rotate-mobile
scuola Francavilla Fontana

Il "Ribezzo" e la scala del Foscolo

FRANCAVILLA FONTANA - Terzo posto per le allieve del Liceo Scientifico “Francesco Ribezzo” Sara Capone, Antonia Chirico, Simona di Punzio, Silvia Passaro, Fabiola Passiatore (con la prof. Maria Rosaria Quaranta) al concorso nazionale “Passeggiare sovra le stelle” che si è tenuto a Firenze nei giorni 23, 24, 25 febbraio 2012. Le studentesse hanno presentato un elaborato grafico-pittorico sugli ideali e le illusioni di Ugo Foscolo, autore scelto quest’anno dalla Diesse Firenze: il noto centro per la formazione e l’aggiornamento ha trasformato il Palazzo dei Congressi e il Palaffari di Firenze in grandi aule con lezioni no-stop per 2000 studenti provenienti da 130 scuole d’Italia.

FRANCAVILLA FONTANA - Terzo posto per  le allieve del Liceo Scientifico ?Francesco Ribezzo? Sara Capone, Antonia Chirico, Simona di Punzio, Silvia Passaro, Fabiola Passiatore (con la prof. Maria Rosaria Quaranta) al concorso nazionale ?Passeggiare sovra le stelle? che si è tenuto a Firenze nei giorni 23, 24, 25 febbraio 2012. Le studentesse hanno presentato un elaborato grafico-pittorico sugli ideali e le illusioni di Ugo Foscolo, autore scelto quest?anno dalla Diesse Firenze: il noto centro per la formazione e l?aggiornamento  ha trasformato il Palazzo dei Congressi e il Palaffari di Firenze in grandi aule con lezioni no-stop per 2000 studenti provenienti da 130 scuole d?Italia.

Ciò ha permesso attraverso un?esperienza didattica originale un confronto diretto tra alunni e insegnanti e un dialogo aperto con lo stesso autore.  Respirando l?atmosfera in cui è vissuto lo stesso Foscolo, famosi relatori come il prof. Giovanni Maddalena (Università del Molise), la prof. Elena Pontiggia (Accademia di Brera, Milano),il prof. Marino Biondi ( Università di Firenze), lo scrittore Alessandro D?Avenia  (Milano) e il poeta Davide Rondoni (Bologna) hanno guidato la lettura e l?analisi di alcuni bravi, attualizzandoli e permettendo un?attiva partecipazione. I riconoscimenti erano divisi in sezioni: Tesina, Narrativa,Arte e Didattica per i docenti.

Il premio ottenuto dalle allieve dello Scientifico di Francavilla Fontana è stata una grande soddisfazione sia per le stesse, sia per il Liceo ?Ribezzo? da loro rappresentato. L?opera intitolata ?Saliamo o Scendiamo? Passeggiare sovra le stelle o camminare sull?acqua? Illusione o Utopia?? presenta in primo piano Ugo Foscolo evidenziandolo con il suo famoso e logoro mantello verde. Dalla sua mente si leva una scala. Una scala dove ogni uomo è libero di poter salire o scendere.  L?uomo riesce a salire grazie alle illusioni quando si eleva e riesce a vivere meglio; scende quando non è più capace di illudersi e di prefiggersi degli ideali a causa del brusco contatto col reale.

Le pietre sono consunte e consumate dal  tempo e dal passo faticoso dell?uomo, poiché la fatica di scendere o salire incide in maniera decisiva il suo animo e la sua vita. La scala è stata posta sulle illusioni che tanto illudono la nostra mente, colorandola con dei colori pastello: tonalità che alludono al mondo onirico che nella mente del poeta,raffigurante qualsiasi uomo, sono cariche e decisive inizialmente e man mano vanno offuscandosi, dissolvendosi e perdendosi verso il nulla, richiamando la dinamica del sogno.

Sulle illusioni, rappresentate con linee evanescenti, sono posti quelli che sono gli ideali fondamentali per Foscolo e per ogni essere umano rifacendosi  alle sculture di Canova che più di ogni altro scultore ha saputo concretizzare in marmo: la Donna Turrita,simbolo della patria, particolare del Monumento Funebre a Vittorio Alfieri,padre spirituale di Foscolo, le Grazie ideali di bellezza e armonia, Amore e Psiche che rappresenta l?Amore per eccellenza e il Monumento Funebre a Maria Cristina d?Austria,simbolo della morte, in cui Canova ha preso spunto per realizzarlo proprio dallo scritto dei ?Sepolcri? di Foscolo.

Se davvero le illusioni ci portano in alto riusciamo a salire le nostre scale e dunque a ?passeggiare sovra le stelle?, titolo proprio del Convegno. L?esperienza fiorentina ha insegnato a Sara, Antonia, Simona, Silvia, Fabiola e alla loro stessa insegnante che a volte le illusioni si possono realizzare permettendo di ??passeggiare sovra le stelle??.

Intanto il Liceo Scientifico ?Francesco Ribezzo? di Francavilla Fontana invita anche i cittadini e tutti gli amanti della letteratura italiana alla seconda serata del progetto Pon ?Dante nella città. L?Inferno?, che si terrà lunedì 5 marzo 2012 alle ore 18 presso la Chiesa di Sant?Alfonso dei Liguori a Francavilla Fontana. Dopo l?esito lusinghiero e la partecipazione straordinaria alla lectura Dantis del Canto I dell?Inferno, svoltasi circa un mese fa presso la Chiesa della Madonna della Croce, gli studenti dello Scientifico si cimentano con uno dei canti più noti ed amati della ?Divina Commedia?: il canto V, che vede protagonisti Paolo e Francesca ed il loro amore tragico e disperato.

Guidati dal regista brindisino Maurizio Ciccolella nella drammatizzazione del canto e accompagnati dalla ?band? di musicisti dello Scientifico, gli studenti presenteranno al pubblico il mostruoso Minosse, la bufera infernale dei lussuriosi, fino all?incontro con la più celebre coppia di amanti del Medioevo. Durante la serata sarà inoltre possibile ascoltare l?esegesi del canto curata dalla prof.ssa Mariateresa Sabba. ?Sicuramente sarà una serata emozionante, come emozionati sono i nostri studenti di fronte alla grandezza di un canto sublime?, afferma la professoressa Anna Maria Padula, ideatrice e tutor del progetto. ?Cercheremo di essere degni anche della bellezza del luogo che ci ospita, la magnifica ?chiesa d?oro? di sant?Alfonso, tanto cara ai francavillesi, nella quale siamo stati accolti, anche stavolta, con disponibilità e attenzione da parte dei Padri. Invitiamo, quindi, ad una serata in cui emozionarci parlando di amore come passione assoluta e travolgente, anzi, come la passione per eccellenza?.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Ribezzo" e la scala del Foscolo

BrindisiReport è in caricamento