“Corretti e non corrotti”: dialogo sulla legalità al liceo Classico Marzolla

Fa tappa domani al classico Marzolla il progetto didattico “Corretti e non corrotti” promosso dalla Prefettura di Brindisi. Strutturato come un percorso didattico per  conoscere,  prevenire e contrastare il male endemico della corruzione che inquina a tutti i livelli il vivere democratico

BRINDISI - Fa tappa domani al classico Marzolla il progetto didattico “Corretti e non corrotti” promosso dalla Prefettura di Brindisi. Strutturato come un percorso didattico per  conoscere,  prevenire e contrastare il male endemico della corruzione che inquina a tutti i livelli il vivere democratico, l’intervento si propone di formare a buone pratiche di legalità, diffondere una cultura della legalità attivando le competenze di cittadinanza attiva entrate ormai a pieno titolo nella mission e nel prof del liceo classico Marzolla, già partner delle istituzioni in diverse occasioni (collaborazione con Questura e Polizia di stato nel concorso contro la violenza sulle donne “Palmina Martinelli “; evento Notte del Liceo2018  interamente dedicato al tema).

Dialogheranno con gli studenti del quarto e quinto anno il Prefetto di Brindisi, S.E. Dott. Valerio valenti, il procuratore della Repubblica Dott. Antonio De Donno, il Presidente di Confindustria Brindisi, , il Dirigente UsrPuglia-Brindisi e altri rappresentanti di enti locali ed associazioni del territorio.  Start alle ore 10,30.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento