"L'11 in lotta anche per i trasporti"

BRINDISI - Pendolari in azione quest'oggi nei pullman provinciali delle linee Stp ed Fse, dove gli studenti di tutta la provincia di Brindisi "si sono resi protagonisti di volantinaggi ed attacchinaggi volti a sviluppare una discussione e discutere del disagio che essi stesso vivono".

In attesa alla fermata della Sud-Est

BRINDISI - Pendolari in azione quest'oggi nei pullman provinciali delle linee Stp ed Fse, dove gli studenti di tutta la provincia di Brindisi "si sono resi protagonisti di volantinaggi ed attacchinaggi volti a sviluppare una discussione e discutere del disagio che essi stesso vivono in prima persona e sollecitare ancora una volta chi di competenza a impegnarsi per dare una risposta immediata sul tema". Ma la mobilitazione ha coinvolto gli studenti in tutta la Puglia, sempre sotto il coordinamento dell'Uds.

Lo fa sapere l'Unione degli Studenti: "Gli studenti di Brindisi e provincia chiedono a gran voce la piena attuazione della legge regionale sul Diritto allo Studio (approvata nel 2009 e ancora mai finanziata). Quello dei trasporti è un argomento urgente e deve rappresentare una priorità per le istituzioni e le società di riferimento. Gli studenti pendolari necessitano un netto miglioramento del servizio e una diminuzione dei costi. Il diritto alla mobilità è il primo passo per garantire a tutti l'accesso all'istruzione e il diritto allo studio", dice un comunicato.

L'11 ottobre, è confermato, sarà una giornata nazionale di lotta nelle scuole e nelle università: "Scenderemo nelle strade anche per queste ragioni", annuncia l'Uds a proposito del disagio che vivono i pensolari, "non c'è più tempo".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento