Legalità economica, stage all'Itis Fermi

FRANCAVILLA FONTANA - Nuova tappa, oggi a Francavilla Fontana, del progetto che trae origine da un protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Miur finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria. L'iniziativa stamani ha coinvolto l’Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi” .

Unità cinofila della Finanza

FRANCAVILLA FONTANA - Nuova tappa, oggi a Francavilla Fontana, del progetto che trae origine da un protocollo d'intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Miur finalizzata a promuovere, nell'ambito dell'insegnamento "Cittadinanza e Costituzione", un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria. L'iniziativa stamani ha coinvolto l'Istituto Tecnico Industriale "E. Fermi" .

Hanno partecipato all'incontro con gli studenti, organizzato dal preside Giovanni Semeraro, il comandante provinciale della Guardia di Finanza colonnello Vincenzo Mangia e il provveditore agli studi di Brindisi, Francesco Capobianco Capobianco Francesco, affrontando le tematiche tese ad incrementare la cultura della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell'evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell'uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

L'incontro ha visto anche la partecipazione del capitano Antonio Triggiani, comandante della compagnia della Guardia di Finanza di Francavilla Fontana, con altri militari del reparto che hanno intrattenuto gli alunni con la proiezione di kit multimediali riguardanti l'attività del Corpo ed hanno risposto alle varie domande dei ragazzi. L'incontro è terminato con una interessante dimostrazione antidroga da parte delle unità cinofile delle "fiamme gialle" all'interno della palestra del Fermi suscitando notevole entusiasmo da parte degli studenti.

Va ricordato che all'iniziativa è abbinato un concorso denominato "Insieme per la legalità" che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso una rappresentazione grafico-pittorica o una produzione video-fotografica.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento