Mercatino per i fondi della scuola

BRINDISI – Un mercatino per i progetti Pon. È questo lo scopo della prima edizione della “Festa d'Autunno” organizzata dal comitato “Genitori secondo circolo” della scuola San Lorenzo di via dei Mille a Brindisi, prevista per sabato 10 novembre.

Un momento delle altre iniziative

BRINDISI - Un mercatino per i progetti Pon. È questo lo scopo della prima edizione della "Festa d'Autunno" organizzata dal comitato "Genitori secondo circolo" della scuola San Lorenzo di via dei Mille a Brindisi, prevista per sabato 10 novembre.

Giocattoli, indumenti, generi alimentari, libri, oggettistica di vario genere e molto altro saranno messi in vendita dalle 10 alle 13 nel cortile dell'istituto scolastico. Il ricavato sarà destinato alla realizzazione di progetti Pon a favore dei piccoli scolari.

"Nella nostra scuola non manca la carta igienica e nemmeno il materiale didattico, questo è bene precisarlo - esordisce Guendalina Armenti, portavoce del comitato - non ci sono, però, i fondi necessari per avviare le attività didattiche extrascolastiche che sono state realizzate negli anni passati".

È così che il Comitato genitori secondo circolo, composto da una cinquantina di persone, ha deciso di organizzare un momento dedicato alla raccolta dei fondi necessari per permettere alla scuola, diretta dalla dirigente Angela Citiolo, di reperire il denaro necessario per far fronte a questa spesa.

Oltre al mercatino di libri, giochi e indumenti all'iniziativa parteciperanno anche commercianti e associazioni del territorio brindisino. La signora Maria Petrachi preparerà deliziose pettole, il fruttivendolo di via San Lorenzo venderà caldarroste, la Casa del Parmigiano offrirà stuzzichini di stagione, la cantina San Paolo vini e bevande, sarà allestito un banco con cibo per celiaci a cura del negozio l'Oasi senza glutine.

Parteciperanno con i loro prodotti anche: la bottega del commercio equo e solidale che fa capo alla Tenda per la Pace, il laboratorio La Chiave di Svolta con oggetti creati con materiale riciclato. Ci sarà, poi, un laboratorio di origami a cura di Giuseppe Rado e Alessio Bardaro, una riffa, musica e balli proposti dal maestro di pizzica Beppe Loiacono e dalla maestra di musica Alessandra Manti. Sostengono inoltre l'iniziativa la libreria LiberaMente, la Silac, Sistemi & Imprese e Titi Shipping.

Gli oggetti invenduti saranno devoluti in beneficenza. "Con il ricavato abbiamo intenzione di cercare di far avviare laboratori di di educazione musicale, piccolo circo e lingua inglese - conclude Guendalina Armenti - e di permettere, quindi, ai nostri figli di continuare a svolgere attività extrascolastiche di cui hanno usufruito negli anni passati, quando i soldi arrivavano dal governo. L'ingresso e libero è gratuito e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento