rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
scuola

PlayEnergy, progetti dalla scuole

BRINDISI – La sala conferenze della centrale “Federico II” di Brindisi Cerano ha accolto per tutta la mattinata di venerdì 2 dicembre oltre 200 studenti accompagnati dai loro insegnanti che hanno partecipato alla premiazione regionale pugliese dell’ottava edizione di “PlayEnergy”, il progetto ludico-educativo promosso da Enel dedicato al mondo delle scuole nazionali ed estere con l’obiettivo di informare e coinvolgere i giovani sui temi dell’energia e della tutela dell’ambiente.

BRINDISI - La sala conferenze della centrale "Federico II" di Brindisi Cerano ha accolto per tutta la mattinata di venerdì 2 dicembre oltre 200 studenti accompagnati dai loro insegnanti che hanno partecipato alla premiazione regionale pugliese dell'ottava edizione di "PlayEnergy", il progetto ludico-educativo promosso da Enel dedicato al mondo delle scuole nazionali ed estere con l'obiettivo di informare e coinvolgere i giovani sui temi dell'energia e della tutela dell'ambiente.

La sfida si è chiusa il 31 maggio e ha visto le classi di scuola primaria, secondaria di I e di II grado impegnate nella realizzazione di disegni, plastici, fumetti, racconti, cartelloni, progetti e di tutto ciò che ha suggerito la loro sfrenata fantasia sul tema del mix di energie più vantaggioso per l'uomo e per l'ambiente. I migliori progetti passati al vaglio da una giuria regionale hanno ricevuto un riconoscimento alla presenza di autorità e giornalisti e i premi sono stati consegnati da Paola Baldassarre, assessore alla cultura e all'istruzione della Provincia di Brindisi e Antonio Recchia, in rappresentanza dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Brindisi.

"PlayEnergy" ha come obiettivo stimolare nei giovani la consapevolezza del valore e dell'importanza delle scelte energetiche necessarie allo sviluppo del Paese; a far conoscere le modalità di produzione e distribuzione dell'energia elettrica e le nuove sfide del mercato; ad accrescere consapevolezza e responsabilità sulle tematiche ambientali e sul risparmio energetico; a promuovere sul territorio collaborazione fra scuola, cittadinanza ed Enel. Hanno ricevuto il premio come migliori elaborati:

Categoria "Fantastica" - Scuole Primarie: le classi 5a A e B della scuola primaria "IX Circolo Andrea Mantegna" di Brindisi, coadiuvate dalle professoresse Maria Nuzzi e Mara Scaltrito. Progetto: "Un'energia splendente" - riproduzione con un plastico del rione Casale di Brindisi con ottimizzazione degli usi dell'energia grazie a fonti alternative.

Categoria "Creativa" - Scuole Secondarie di I grado: la classe 3a D della scuola media "Aldo Moro" di Mesagne (BR), coadiuvata dalla professoressa Anna Maria Pagano.

Progetto: "La nostra idea di sostenibilità" - Video sulla situazione energetico-ambientale a livello globale e territoriale con richiami ad un uso corretto delle risorse

Categoria "Illuminata" - Scuole Secondarie II grado: la classe 2a A del Liceo classico "Galileo Galilei" di Nardò (LE), coadiuvata dal professor Marcello Spedicato.

Progetto: "Il nostro mix energetico" - contenuto multimediale composto da animazioni, filmati e poesie che permette un'attenta analisi della realtà energetica mondiale e territoriale.

Menzione speciale, invece alle classi:

4a A e B della scuola "V Circolo Didattico Crudomonte" di Brindisi, coadiuvate dalla professoressa Vittoria Carrassi. Progetto: "Storia di una Gabbanella e del gatto che gli insegnò a volare" - Libro illustrato con disegni realizzati dagli alunni che riportano la favola della Gabbianella con riferimenti all'incuria umana che spesso provoca catastrofi ambientali con conseguenze anche sugli animali.

3a A e B della scuola primaria "Don Giovanni Bosco" di Bisceglie (BAT) coadiuvate dalla professoressa Antonia Occhionigro. Progetto: "Scontri Energetici" - rivisitazione in chiave energetica della favola di Esopo "Il vento e il sole"

3a H della scuola secondaria di 1°grado "Papa Giovanni XXIII" di Acquaviva delle Fonti (BA), coadiuvata dal professor Celestino Leronni. Progetto: "Scalda acqua solare" - Realizzazione del modello di un pannello solare con cilindro parabolico per il riscaldamento dell'acqua e relativa descrizione del funzionamento

classe 3a B della scuola secondaria di 1° grado "G.F. Maja Materdona" di Mesagne (BR) coadiuvata dalla professoressa Angela Zurlo. Progetto: "Quali fonti di Energia per il nostro futuro" - Reportage sotto forma di intervista su energie alternative e nucleare.

classe 2a L del liceo linguistico "Marco Polo" di Bari coadiuvata dalla professoressa Cosima Balsamo. Progetto: "Mix di Energie" - un vero e proprio dossier sulle diverse fonti energetiche disponibili.

classe 2a AT dell'istituto tecnico-economico "Nicola Valzani" di San Pietro Vernotico (BR) coadiuvata dalla professoressa Luigia Prefetto. Progetto: "Nella rete energia, dal piccolo al grande generatore " - Tour ciclistico dedicato ai 150 anni dell'Unità d'Italia da realizzare in ogni regione premiazione dei vincitori a Roma per testimoniare idealmente il flusso di energia che illumina l'intera nazione.

Le scuole vincitrici nella selezione regionale si sono aggiudicate una stampante laser a basso consumo e accedono alle finali nazionali che si terranno prossimamente presso la sede Enel di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PlayEnergy, progetti dalla scuole

BrindisiReport è in caricamento