Giovedì, 28 Ottobre 2021
scuola

Pulizia scuole, manifestazione al Fermi

BRINDISI – Il Comitato unitario brindisino ex Lsu Ata , composto da lavoratori operanti nel settore delle pulizie delle scuole , continua nelle iniziative a sostegno della difficile vertenza contro i drastici tagli all’orario di lavoro. Lunedì incontro allo Scientifico Fermi con studenti e insegnanti.

BRINDISI - "Il Comitato unitario Brindisino ex Lsu Ata , composto da lavoratori operanti nel settore delle pulizie delle scuole , continua nelle iniziative a sostegno della difficile vertenza contro i drastici tagli all'orario di lavoro. Dopo le positive esperienze realizzate nei giorni scorsi all'Istituto Magistrale e al Nautico i lavoratori ex Lsu saranno lunedì 24 febbraio alle ore 7,30 davanti al Liceo Scientifico di Viale Porta Pia a Brindisi per realizzare un altro incontro di informazione rivolto a studenti, insegnanti, personale amministrativo".

E' questa la nota diramata oggi dagli addetti alle pulizie scolastiche, alle prese con i contratti da fame proposti dalle imprese che hanno vinto le gare al ribasso promosse dal Miur. La lotta a Brindisi continua dunque al Fermi, la strategia è quella di saldare un fronte tra tutti i soggetti del mondo della scuola, quindi anche con studenti e insegnanti. "Intanto sulla testa dei lavoratori in questi giorni è caduta un'altra tegola", fa sapere il comitato.

"Il risultato delle lotte di questi due mesi che consisteva nell'aver ottenuto la proroga di 30 giorni ,riguardante il mese di marzo 2014 (prima dell'applicazione dei nuovi contratti che dimezzano i salari, portandoli a 400 euro, ndr),è stata cassata dal presidente del Senato, Grasso, per degli errori contenuti nell'emendamento . Adesso c'è una sorta di impegno generale della maggioranza a scriverlo per bene e farlo passare in questi pochi giorni utili di febbraio".

Intanto l'assessore al Lavoro della Regione Puglia, Leo Caroli, ha garantito la propria partecipazione il 25 febbraio a Roma presso il Miur dove si dovrebbe riunire un tavolo intergovernativo, nato per risolvere definitivamente il problema "ma che non ha fatto un passo in avanti", dicono gli Lsu Ata brindisini.

Caroli ha poi convocato per il 26 febbraio tutte le organizzazioni sindacali per discutere dei risultati dell'incontro romano. Ci sarà anche la verifica dell'accordo, firmato a sorpresa da Cgil, Cisl e Uiltrasporti e criticato dai lavoratori, alla presenza della società Dussmann, aggiudicataria in Puglia della gara di pulizia con il 60% di ribasso e che ha concesso numerosi subappalti,anche a Brindisi dove è presente l'impresa Auriga.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia scuole, manifestazione al Fermi

BrindisiReport è in caricamento