Scuole, disegna "Il gioco della Puglia"

MOLFETTA – L’Associazione culturale “+39”, con sede a Molfetta, vincitrice del bando “Principi Attivi 2010 – Idee giovanili per una Puglia Migliore” - Assessorato alle Attività Giovanili della Regione Puglia, sta realizzando il primo ed esclusivo gioco da tavolo interamente dedicato alla Puglia, un gioco tradizionale con plancia, pedine,dadi, carte e un dvd interattivo. L’iniziativa è volta a promuovere in maniera innovativa e accattivante le bellezze del territorio pugliese, con una particolare attenzione alla funzione ludica, sociale, educativa e didattica.

Il concorso Disegna la Pedina

MOLFETTA L’Associazione culturale “+39”, con sede a Molfetta, vincitrice del bando “Principi Attivi 2010 – Idee giovanili per una Puglia Migliore” - Assessorato alle Attività Giovanili della Regione Puglia, sta realizzando il primo ed esclusivo gioco da tavolo interamente dedicato alla Puglia, un gioco tradizionale con plancia, pedine,dadi, carte e un dvd interattivo. L’iniziativa è volta a promuovere in maniera innovativa e accattivante le bellezze del territorio pugliese, con una particolare attenzione alla funzione ludica, sociale, educativa e didattica.

“Nell’ottica di valorizzare e amare il proprio territorio e sentirsi cittadini pugliesi – spiega Olimpia Petruzzella, membro dell’associazione “+39” - abbiamo voluto coinvolgere le scuole della nostra regione nella scelta e realizzazione del “personaggio-pedina“ che si muoverà sul tabellone del gioco. A tal fine – continua - , l’associazione culturale “+39” bandisce il concorso di idee “Disegna la pedina per il gioco della Puglia”, aperto a tutti gli studenti della IV e V classe della scuola primaria e I e II classe della scuola secondaria di primo grado con sede in Puglia”.

Il regolamento. Nella dinamica de “Il gioco della Puglia”, ogni giocatore accompagna potenziali turisti in un tour della Puglia, seguendo molteplici itinerari alla scoperta del territorio. Si chiede dunque di ideare la “pedina” che individua il giocatore nei suoi movimenti sulla plancia di gioco. La pedina deve raffigurare un potenziale cicerone/guida, che nell’abbigliamento, nell’azione o negli oggetti materiali possa rendere visibile il legame con la terra che rappresenta.

Il gioco prevede in totale 6 pedine, una per ogni provincia della Puglia. Agli ideatori della pedina si dà ampia libertà di scelta sul personaggio, pur nel rispetto di determinate caratteristiche, di seguito specificate. Il disegno deve essere originale, chiaro, apartitico, dotato di forza comunicativa, ma soprattutto deve individuare in maniera immediata il territorio della provincia che rappresenta. Ad esempio, si potrebbe disegnare la pedina come una danzatrice, un pescatore, una massaia e così via,decorate da tipicità proprie della provincia che si vuol rappresentare.

In fase decisionale verrà premiata principalmente l’idea rispetto al risultato grafico. Sono tassativamente esclusi disegni che in un qualche modo possano ricondurre a personaggi reali, famosi e non, sono dunque anche esclusi personaggi storici. Ogni disegno, al quale si può anche attribuire un nome di fantasia, deve essere accompagnato da una sintetica descrizione del personaggio e dalle motivazioni che hanno portato alla scelta del soggetto come rappresentativo della provincia. In caso di presentazione di più disegni, va compilata la scheda di partecipazione, allegata al presente bando, una per ogni singolo disegno. La partecipazione è gratuita e per  classi,  non sono accettati disegni di singoli individui. Ogni classe può presentare al massimo due proposte, che devono raffigurare la provincia dell’istituto di appartenenza. Possono essere accettati anche lavori eseguiti da gruppi di classi. Ogni classe o gruppo viene rappresentata da un solo docente, anche in presenza di lavori pluridisciplinari.

I disegni dovranno essere realizzati su fogli dimensioni A4 in posizione verticale, e potranno essere colorati con tecnica a piacere. Le bozze dovranno essere inviate in formato digitale all’indirizzo info@ilgiocodellapuglia.it, mentre in formato cartaceo, da spedire in busta chiusa con affrancatura semplice all’indirizzo: Associazione culturale +39, via Brodolini 19, Molfetta (Ba). Non si accettano, inoltre, domande consegnate a mano. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il giorno 31 ottobre 2011, insieme alla scheda di partecipazione allegata nel presente bando, compilata in ogni sua parte.

I premi. Ad ogni Istituto vincitore (uno per ogni provincia) va: la menzione di aver creato la pedina ufficiale de “Il gioco della Puglia”, gioco da tavolo che rappresenterà la nostra Regione in Italia e all’estero (il vincitore sarà menzionato all’interno della scatola e sul sito web dell’associazione +39, riportando la dicitura della classe, della scuola e del/i docente/i partecipante/i); la pubblicizzazione del nome della scuola su una carta del gioco, quindi facendo diventare il proprio istituto parte integrante del gioco da tavolo; la scatola del gioco (due esemplari, una per la classe e l’altra per l’Istituto). Sul sito www.ilgiocodellapuglia.it ( da visitare per ulteriori informazioni), entro il 15 dicembre 2011 saranno rese note le classi vincitrici e la modalità di premiazione ufficiale.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento