Studenti in corteo anche a Ostuni

OSTUNI - In corteo anche gli studenti degli istituti superiori di Ostuni, che si sono ritrovati alle 9,30 davanti al Liceo scientifico Pepe, raggiunti dai ragazzi del Liceo classico Calamo, e poi da quelli degli istituti tecnici della Città Bianca.

La testa del corteo

OSTUNI - In corteo anche gli studenti degli istituti superiori di Ostuni, che si sono ritrovati alle 9,30 davanti al Liceo scientifico Pepe, raggiunti dai ragazzi del Liceo classico Calamo, e poi da quelli degli istituti tecnici della Città Bianca, dove sono molto numerosi gli studenti pendolari che arrivano da San Vito dei Normanni, Carovigno, San Michele Salentino, Cisternino e Ceglie Messapica.

Serpentone di giovani molto folto nel primo tratto del percorso, mentre all'appuntamento con l'assemblea e le altre iniziative organizzate dall'Uds nella villa comunale è giunto un corteo un pò smagrito. Ma è un accadimento fisiologico nelle manifestazioni. Slogan standard, erano quelli stabiliti dall'Unione degli Studenti per le manifestazioni in tutta Italia in questa giornata del 15 novembre che ha posto al centro della protesta temi molto concreti come quelli dell'edilizia scolastica, dell'aumento delle tasse e dei tagli all'istruzione, e quello del costo e della qualità del trasporto pubblico.

Nella villa comunale questi temi sono stati nuovamente affrontati nel corso dell'assemblea conclusiva, poi i ragazzi si sono divisi in gruppi di discussione ma anche hanno dato vita a brevi session musicali, pressoché immancabili, ormai, nelle giornate di lotta in difesa della scuola pubblica. Anche a Ostuni, dunque, studenti sempre più "indignati" per il silenzio della politica sui temi sollevati dal movimento. Salvo poi versare i soliti fiumi di lacrime da coccodrillo per la fuga dei cervelli all'estero o al cospetto delle alte percentuali di dispersione scolastica.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento