Studenti in lotta tra cortei e flashmob/ Video

Politiche del governo sulla scuola, edilizia scolastica e trasporti i temi centrali della nuova mobilitazione nazionale indetta in molte città italiane dall'Unione degli Studenti, ma la protesta ha preso varie forme anche in provincia di Brindisi. Nel capoluogo alcune centinaia di ragazzi si sono diretti pacificamente in corteo verso il municipio.

Una delle parole d'ordine a Brindisi

Politiche del governo sulla scuola, edilizia scolastica e trasporti i temi centrali della nuova mobilitazione nazionale indetta in molte città italiane dall'Unione degli Studenti, ma la protesta ha preso varie forme anche in provincia di Brindisi.

Nel capoluogo alcune centinaia di ragazzi si sono diretti pacificamente in corteo verso il municipio, dove hanno chiesto un incontro col sindaco per ottenere risposte annunciate ma mai pervenute su alcuni problemi sollevati nelle scorse settimane. La manifestazione è stata preceduta da alcuni giorni di cogestione ed autogestione in vari istituti.

Ad Ostuni la protesta si è intrecciata con la solidarietà: gli studenti del Liceo Classico si sono radunati direttamente in piazza della Libertà, il cuore della Città Bianca, tutti vestiti di nero, per dare vita ad un flashmob a favore di Telethon. Iniziative anche negli altri istituti cittadini.

Ad Oria, per restare nella provincia, invece ha prevalso il collegamento con il cosidetto movimento dei forconi. Gli studenti che hanno aderito si sono radunati assieme ai protagonisti di una manifestazione alla rotatoria sulla strada per Francavilla Fontana.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento