Uniba, Consales: "Non in Cittadella"

BRINDISI - Consales dice che la soluzione Cittadella non è gradita nè agli studenti e neppure ai professori del polo dell'ateneo barese.

La sede dei corsi di Uniba all'ex Ipai

BRINDISI - Si continua a perdere il filo delle politiche che il Comune di Brindisi intende seguire per Università e Cittadella della Ricerca. Si era parlato di rilancio del comprensorio scientifico-tecnologico sulla statale 7 per Mesagne anche da parte del Comune di Brindisi, ma a quanto pare le cose non stanno più così viste le dichiarazioni odierne del sindaco Mimmo Consales, che non gradisce che il polo brindisino dell'Università di Bari, che dovrà lasciare entro la fine di questo mese la palazzina ex Ipai al quartiere Casale, di cui la Provincia chiede la restituzione, vada in Cittadella dove già opera il polo di Unisalento.

Consales dice che la soluzione Cittadella - dove alcune settimane fa un delegato di Uniba effettuò un sopralluogo, non è gradita nè agli studenti e neppure ai professori del polo dell'ateneo barese, anche se in Cittadella operano due mense, ad esempio, e vi sono spazi in abbondanza. L'unico problema da risolvere sarebbe quello di un migliore collegamento, ma se il Comune vigilierà sulla realizzazione della prevista e finanziata fermata del treno e si trovasse un accordo con Stp e Sud-Est, anche questo punto di difficoltà sarebbe rimosso.

Ma il Comune di Brindisi lavora per una soluzione diversa, che ancora non è stata resa nota (potrebbe essere il Marconi? ma ci vuole l'ok della Provincia e va ristrutturato). Il sindaco fa sapere di aver fissato "un incontro per decidere in merito alla futura collocazione della sede di Brindisi dell'Università di Bari", che avverrà venerdì 13 dicembre, alle ore 10, nella sala Giunta di Palazzo Nervegna. Perteciperanno i rappresentanti della Provincia di Brindisi, dell'Università di Bari, della Camera di Commercio di Brindisi e dell'Azienda Sanitaria Locale.

"Come è noto la Provincia di Brindisi ha comunicato all'Università di Bari che i locali dello stabile situato in via Primo Longobardi non saranno più disponibili a partire dal prossimo 29 dicembre. La soluzione alternativa individuata dalla Provincia (trasferimento della sede nella Cittadella della Ricerca) non soddisfa il personale universitario, gli studenti e non trova consenso neanche nel sottoscritto - ammette Consales - in quanto allontana dalla città l'Università che l'a mministrazione comunale sostiene con enormi sacrifici economici. Da qui l'iniziativa di convocare un vertice finalizzato ad individuare soluzioni alternative alla Cittadella della Ricerca".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento