Università, la Provincia sblocca 2 milioni

BRINDISI – La Provincia di Brindisi ha sbloccato le somme a sostegno dei corsi di laure in Scienze sociali, politiche e del territorio e di Ingegneria industriale – Ingegneria aerospaziale con determina della dirigente dei servizi finanziari, Anna Carmen Picoco. Si tratta di due distinti provvedimenti, l’uno relativo alle somme anticipate dall’Università del Salento per il 2010, l’altro per il biennio 2009-2010. Il totale è di circa 2 milioni di euro, che all’Università servono ovviamente come il pane dati i tagli inflitti dal precedente governo.

Domenico Laforgia, rettore dell'Università del Salento

BRINDISI – La Provincia di Brindisi ha sbloccato le somme a sostegno dei corsi di laure in Scienze sociali, politiche e del territorio e di Ingegneria industriale – Ingegneria aerospaziale con determina della dirigente dei servizi finanziari, Anna Carmen Picoco. Si tratta di due distinti provvedimenti, l’uno relativo alle somme anticipate dall’Università del Salento per il 2010, l’altro per il biennio 2009-2010. Il totale è di circa 2 milioni di euro, che all’Università servono ovviamente come il pane dati i tagli inflitti dal precedente governo.

Nella prima determina si dà atto di procedere “come richiesto dall’Università del Salento a seguito delle opportune verifiche analitiche, al trasferimento della somma pari a 1.500.000,00 euro a titolo di acconto sulle competenze dovute per l’anno accademico 2010 ammontanti complessivamente a 1.714.397,26 euro, anticipate per il funzionamento del corso di laurea in Scienze Sociali, Politiche e del Territorio e della Facoltà di Ingegneria Aerospaziale, dalla medesima”, scrive la dirigente del settore. “Di procedere successivamente alla erogazione del saldo pari all’importo di € 214.397,26 sulla quota annuale prevista per il 2010”.

Seguono riferimenti ai capitoli di bilancio e la emissione del mandato di pagamento in favore di Unisalento, e la disposizione della notifica del “presente atto agli Enti promotori per il rimborso alla Provincia di Brindisi della quota annua dovuta all’Università di Lecce, sulla base delle quote di compartecipazione degli stessi; di dare atto che la quota di compartecipazione da parte del Comune di Brindisi di 750.000,00 euro sarà introitata sull’accertamento, eccetera”.

Sempre la dirigente dei Servizi finanziari, riferisce nel preambolo della seconda determina relativa a Ingegneria che “con nota del 24.10.2011 prot. 4362 pervenuta dall’Università del Salento, acquisita al protocollo dell’Ente in data 08.11.2011 al n. 90979, la medesima ha inviato la documentazione esplicativa e il rendiconto analitico delle somme anticipate concernenti l’anno accademico 2009-2010, ammontante a 313.278,73; verificato l’impegno di spesa a suo tempo assunto, come da accordi convenzionali, relativamente al funzionamento del corso di laurea in questione che prevede un impegno finanziario annuo massimo pari a 300.000,00 euro, ed eseguite le opportune verifiche analitiche della relazione di rendicontazione presentata, si evince uno splafonamento di 13.278,73 euro rispetto alla spesa annua massima ammissibile, pertanto detta quota di spesa non può essere riconosciuta.

“Ritenuto, pertanto, di dover provvedere, nelle more del versamento delle quote ancora dovute da parte degli Enti Promotori, alla liquidazione delle competenze dovute a titolo di rimborso dei costi di funzionamento per l’attivazione del corsoi di laurea in Ingegneria Gestionale (attualmente Ingegneria Industriale), maturati per l’anno accademico 2009-2010, ammontanti a 300.000,00 euro al netto della quota di  13.278,73 euro non riconosciuta; Di provvedere, nelle more del versamento delle quote ancora dovute da parte degli Enti Promotori, alla liquidazione ed al pagamento delle competenze dovute, limitatamente alla quota massima prevista dal dettato convenzionale come nella narrativa esplicitato, ammontanti ad Euro 300.000,00 a titolo di rimborso dei costi di funzionamento del corso di laurea di Ingegneria Gestionale (attualmente Ingegneria Industriale), maturati nell’anno accademico 2009-2010”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento