"Vela al vento": i quadri dei ragazzi del liceo Artistico

Anche gli studenti dell'Artistico "E. Simone - Durano" di Brindisi hanno partecipato all’estemporanea di pittura sul tema ‘Vela al vento’, organizzata dal Circolo della Vela presso il porticciolo turistico

Gianluca e Lorenza

BRINDISI - Si è svolta domenica 21 maggio, presso la suggestiva cornice del porticciolo turistico di Brindisi, l’estemporanea di pittura sul tema ‘Vela al vento’, organizzata dal Circolo della Vela della città e aperta a tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Immancabile la partecipazione del Liceo Artistico ‘E. Simone’, che si è contraddistinto con le opere di due studenti (nelle foto), Gianluca Foto Lorenza-2Manzo (classe V B – Arti Figurative), autore di un dipinto raffigurante una vela, la cui immagine si ripete per infondere l’idea del movimento, nonché vincitore del primo premio, consistente in un corso di barca a vela, e Lorenza Medico (classe I B), che ha dipinto su uno sfondo giallo un bicchiere contenente dell’acqua che rappresenta il mare, quest’ultimo solcato da una barca a vela intorno alla quale svolazzano dei gabbiani, mentre dalle profondità affiora in superficie una piccola creatura del mondo marino, aggiudicandosi per questo lavoro il secondo premio, un kit per pittura.

Quello di Gianluca Manzo, tra l’altro, è un nome già noto nel panorama delle estemporanee della città nonché all’interno della propria scuola. Lo scorso settembre, infatti, lo studente ha partecipato alla Sagra dei pittori presso la Scalinata Virgilio, mentre nel corso dell’anno scolastico a una serie di concorsi, riportando eccellenti risultati. Da annoverare la sua presenza al Concorso internazionale ‘Dialoghi del Perdono’, nel quale ha ottenuto il primo premio in Campidoglio a Roma nonché il prestigioso titolo di ‘ambasciatore del perdono’.

Foto Gianluca-2All’estemporanea hanno entusiasticamente preso parte anche altri studenti del Liceo Artistico: Arianna d’Astore (classe V B – Arti Figurative), che ha raffigurato due imbarcazioni, immortalate nell’ora del tramonto, e Michael Nacci (classe I B), che ha dipinto l’immagine del mare in modo stilizzato attraverso varie tonalità di blu, solcato dall’immancabile barca a vela e contornato all’orizzonte da un faro e da un cielo animato da nuvole a forma di spirale; particolarissimo il finto piombo in rilievo che scorre lungo i contorni della barca. Rabihane Desari (classe I B), invece, ha disegnato un’imbarcazione avvolta da un’onda, attirando l’attenzione di molti giovani passanti, che hanno intravisto nell’opera una potenziale immagine da tatuare sulla pelle, mentre Gioia Semeraro (classe II B) ha raffigurato una barca a vela completamente stilizzata.

Hanno aderito all’estemporanea anche tre studenti della classe III A – Architettura e Ambiente: Pasquale Mazzella, che ha regalato al pubblico l’immagine di un’imbarcazione che assume le fattezze di una balena, David Laroso, che ha avvolto la sua barca a vela in un cerchio di funi da cui quest’ultima sembra volersi svincolare, e Gianluca Basile, che, invece, l’ha racchiusa all’interno di una bottiglia.

Ancora una grande soddisfazione, dunque, per i docenti del Liceo Artistico ‘E. Simone’ e per il suo Dirigente Scolastico, prof.ssa Carmen Taurino, i cui studenti anche in quest’occasione hanno dimostrato una grande voglia di mettersi in gioco e di far conoscere tutto ciò che a scuola apprendono costantemente interfacciandosi col territorio circostante, verso il quale si aprono sempre con profondo interesse e spiccata curiosità.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento