Venerdì, 14 Maggio 2021
Sport

Torna la motonautica nel porto interno: quattro giorni con i bolidi del mare

Parte il conto alla rovescia per la Brindisi Offshore Racing 2016: l'evento di motonautica, giunto alla quarta edizione, nelle acque del porto interno brindisino. Presentato questa mattina (11 luglio) nella sala conferenza di palazzo Nervegna

BRINDISI - Parte il conto alla rovescia per la Brindisi Offshore Racing 2016, l’evento di motonautica, giunto alla quarta edizione, nelle acque del porto interno brindisino.

Presentato questa mattina (11 luglio) nella sala conferenza di palazzo Nervegna il programma di questa manifestazione sportiva che, dal 14 al 17 luglio, catturerà l’attenzione di addetti ai lavori e semplici curiosi. A condurre la giornata di presentazione la collega Anna Saponaro che, man mano, ha dato la parola a Giuseppe Danese, patron della manifestazione e presidente del circolo nautico Porta d’Oriente, all’ammiraglio Salvatore Giuffrè, segretario generale dell’Autorità portuale di Brindisi e Rossano Cristalli, in rappresentanza della Capitaneria di porto.

Presente anche il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio che ha espresso soddisfazione per questa manifestazione che “ha portato in questi anni lustro e turismo in città”.

Presentazione Motonautica 1-2

Un programma ricco di appuntamenti e tante novità, in questa quarta edizione di gare internazionali di motonautica si disputeranno il Trofeo internazionale Off-Shore, il Trofeo Hydrofly, il Campionato italiano Suzuky Fim Por, il Campionato italiano Gt15 e il Festival dei giovani Trofeo Coni. 

Un occhio di riguardo per i più giovani ai quali saranno dedicate le prime due giornate della manifestazione. “Abbiamo in programma numerose iniziative per i più giovani - ha dichiarato Danese - tutte esclusivamente gratuite; chi si iscriverà potrà vivere fantastiche esperienze e avere l’opportunità di avvicinarsi a queste discipline”.

Giuseppe Danese-2

Tra le novità di quest’anno le gare, sempre nel porto interno, tra potenti catamarani: “Sono competizioni che solitamente vengono svolte in mare aperto a causa della grande potenza dei natanti - continua l’organizzatore della Brindisi Offshore Racing - grazie alla realizzazione di un percorso ad hoc gli spettatori potranno godersi le sfide tra questi bolidi a pochi metri dalla banchina. Per questo devo ringraziare la Capitaneria di porto, l’Autorità portuale e il comune per l’impegno profuso. Grazie a loro è stato possibile organizzare tutto ciò”.

Su queste parole è intervenuto il delegato della Capitaneria di porto, il capitano Cristalli che ha evidenziato come “si è lavorato duramente per rendere la manifestazione il più sicura possibile, per i partecipanti, ma soprattutto per gli spettatori”.

Presentazione Motonautica-2

La Brindisi Offshore Racing partirà quindi giovedì 14 luglio, il giorno seguente (15 luglio) si svolgerà il Trofeo Coni, competizione riservata agli atleti nati tra il 2002 e il 2006, mentre per venire incontro a chi, per limiti di età, non avrebbe potuto partecipare è stata istituita, di concerto con la Federazione italiana di motonautica, una competizione apposita: Formula Italia, campionato regionale dedicato a due diverse fasce d’età, bambini di 8 e 9 anni e ragazzi di 15.

Sabato 16 e domenica 17 sarà la volta dei più “grandi”, a increspare le acque del porto interno ci penseranno i potenti bolidi di offshore. Tra prove e gare ufficiali si avrà l’occasione di assistere alle performance di campioni di livello internazionale.

Altra novità sarà la gara di Hydrofly, in programma sabato e domenica a partire dalle ore 19.00, una spettacolare attività acquatica che permette di utilizzare la propulsione prodotta da una moto d'acqua in combinazione con un apparato jet.

Tutte le serate, dalle 19.00 alle 24.00, saranno animate dalla musica e dagli spettacoli di Ciccio Riccio Live.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la motonautica nel porto interno: quattro giorni con i bolidi del mare

BrindisiReport è in caricamento