menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tavolo della conferenza

Il tavolo della conferenza

"Volere Volare": presentata a Brindisi l'associazione sportiva dilettantistica

Si è svolta martedì 25 marzo, presso il Dopolavoro Live Club, in piazza Crispi a Brindisi, la conferenza di presentazione dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Volere Volare” di Brindisi, composta da un gruppo di giovani brindisini e nata con l’obiettivo di sviluppare la pratica dello sport per disabili

BRINDISI - Si è svolta martedì 25 marzo, presso il Dopolavoro Live Club, in piazza Crispi a Brindisi, la conferenza di presentazione dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Volere Volare” di Brindisi, composta da un gruppo di giovani brindisini e nata con l’obiettivo di sviluppare la pratica dello sport per disabili e  non solo, promuovendo iniziative finalizzate alla sensibilizzazione dell’intera popolazione.

“La nostra associazione – ha spiegato il presidente Stefano Ciucci – è nata con l’idea di fare da collante tra la fase di organizzazione di eventi e la collaborazione con i tecnici, gli allenatori e le realtà locali che da anni si dedicano allo sport per disabili in particolare.”

“Il supporto che la nostra associazione –prosegue - vuole dare al mondo dello sport locale è quello realizzare  eventi sportivi abbinandoli a quelli di carattere culturale e artistico con l’obiettivo di far conoscere le varie discipline sportive per disabili ad un pubblico sempre più ampio, coinvolgendo fasce di popolazione che generalmente non partecipano alle iniziative meramente sportive”.

L’Associazione “Volere Volare” è riconosciuta dal Coni, è affiliata a UsAcli (Associazione dei Cristiani Laici Italiani) e supportata dal CIP (Comitato Italiano Paraolimpico).

Nel corso della conferenza è stato proiettato “Biblioteque” un cortometraggio sul tema della disabilità con la regia di Alessandro Zizzo e prodotto da Gregorio Mariggio per Southclan Arts con la collaborazione di Ientu Film e Zorobar Produzioni. Il film è stato realizzato con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Brindisi e pone l’attenzione sulla possibilità che offre il coraggio al di là dei pregiudizi.

Tra i banchi di lettura avviene l’incontro casuale tra i due protagonisti: Yurj, forestiero di passaggio e spaesato tra i libri  e Giorgia, habitué del posto e appassionata di bibliofilia. La trama si dipana intorno al feeling che nasce in questa strana coppia, condito da progetti al limite del paradosso e conversazioni surreali, che diviene poi quasi amore a prima vista. Alla proiezione sono seguiti gli interventi del regista Alessandro Zizzo, del dirigente del settore Politiche Sociali dell’amministrazione provinciale di Brindisi Fernanda Prete, del presidente provinciale UsAcli Dario Micaletti e della socia Serena Mumolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento