menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie D: Il Brindisi supera in rimonta la Mariano Keller, zona playoff a 4 punti

Il Brindisi sfodera gli artigli e vince in rimonta (1 - 2) sul campo della Mariano Keller, grazie alle reti messe a segno da Gambino e Ancora. Sono adesso quattro i punti di distanza dalla zona playoff, a cinque giornate dal termine del campionato di Serie D. Domenica prossima arriva il Bisceglie

BRINDISI – Il Brindisi sfodera gli artigli e vince in rimonta (1 – 2) sul campo della Mariano Keller, grazie alle reti messe a segno da Gambino e Ancora. Sono adesso quattro i punti di distanza dalla zona playoff,  a cinque giornate dal termine del campionato di Serie D. Passati in svantaggio dopo una manciata di minuti, i biancazzurri si sono subito riversati nella metà campo avversaria. Prima di giungere al gol del pareggio, gli uomini di Chiricallo hanno dovuto fare i conti con il portiere campano, Napoli, e con un paio di traverse che hanno negato la gioia del gol a Gambino e Pellecchia.

Una volta rotto il sortilegio, poi, la partita si è messa in discesa. Fondamentale, sulla linea mediana, si è rivelato l’apporto di Kamano, preferito a Troiano. Sul fronte offensivo, invece, Loiodice, Ancora e Pellecchia hanno creato continui grattacapi alla L'esultanza di Gambinoretroguardia avversaria. Per la prima volta, la squadra non è stata seguita dai propri tifosi. Gli ultrà, infatti, hanno disertato la trasferta in segno di vicinanza nei confronti di uno dei loro leader, colpito in settimana da un grave lutto famigliare. 

La partita. Al 4’, il difensore Vetrugno, in proiezione offensiva sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si fa largo in mezzo a tre avversari e lascia partire un tiro ribattuto da un campano a pochi metri dalla porta. All’11’, Tarascio giunge fino alla linea di fondo e scocca un cross per la testa di Roghi, che libero da marcature batte Peschechera da distanza ravvicinata. Imperdonabile, in questa occasione, l’errore commesso dalla retroguardia brindisina, che ha lasciato l’attaccante napoletano solo soletto al limite dell’area piccola. Al 19’, Pellecchia va vicino al pareggio con una traiettoria su calcio di punizione che sorvola di poche centimetri il sette alla sinistra di Napoli. Quest’ultimo, al 21’, con un riflesso prodigioso, respinge un pallone colpito di testa da Pollidori, a botta sicura.

Al 26’, Peschechera, in uscita bassa, disinnesca una ghiotta occasione da rete capitata sui piedi di Mazzeo. Al 34’, Ancora, dai 40 metri, lascia partire un tracciante che finisce di pochi centimetri fuori bersaglio. Al 36’, Pellecchia, al culmine di una ripartenza avviata da Pollidori e proseguita sui piedi di Kamano e Gambino, calcia alla sinistra di Napoli, costringendo l’estremo difensore napoletano a una difficile parata. Al 39’, Gambino, svetta sugli avversari nel cuore dell’area, colpendo la sfera di testa: la traversa gli nega la gioia del gol. Gli ultimi cinque minuti del primo tempo non regalano ulteriori emozioni. 

Mister ChiricalloAl 7’ della ripresa, si stampa sulla traversa anche una botta di Pellecchia, servito in area da una verticalizzazione di Loiodice. Al 9’, il Brindisi finalmente trova la via del pareggio con Ancora, che addomestica la palla al limite dell’area di rigore e colpisce di destro, indirizzando la sfera alla sinistra di Napoli. Al 12’, La Torre spara alto dal limite dell’area piccola, vanificando un cross di precisione millimetrica di Mazzeo. Al 17’, lo stesso Mazzeo chiude un’azione di rimessa con un rasoterra a incrociare scoccato da posizione defilata, che non crea problemi a Peschechera.

Al 41’, Lioiodice sfonda sulla sinistra, irrompe in area di rigore e fa partire una conclusione respinta da Napoli. Sulla ribattuta si avventa Gambino, che realizza il tap – in vincente, realizzando la sua 17esima rete personale. Al 48’, Santaniello, in tuffo, non arriva per un soffio su un cross sfornato dalla trequarti da un suo compagno di squadra. Con questa azione, cala il sipario sul match. Il Brindisi conquista così la quarta vittoria esterna del torneo e si attesta, come detto, a quattro lunghezze dal quinto posto, occupato da Turris e Francavilla sul Sinni. E alla 31esima e alla 32esima giornata, dopo l’impegno casalingo contro il Bisceglie in programma domenica prossima, i biancazzurri faranno visita proprio ai lucani e ai campani. Due trasferte decisive nella volata finale. 

Mariano Keller – Brindisi 1 - 2

Mariano Keller: Napoli, Dragone, Tomassini, Micallo, Noviello, Bosco, Marzocchi, Roghi (Sorrentino dal 59’), La Torre (Cicatiello dall’8’ st), Tarascio,  Mazzeo (Santaniello dal 40’ st). A disposizione: Parisi, Gala, Carginale, Solano, Ferrara. Allenatore: Muro?

Brindisi: Peschechera, Sicignano, Vetrugno, Liotti, Lorito, Kamano (Fella dal 73’), Pollidori, Ancora (Troiano dal 77’), Pellechia, Loiodice (Gasperini dall’87’), Gambino. A disposizione: Novembre, Iaboni, Gasperini, Vantaggiato, Pinto, Akuku, Greco, De Carlo, Fella, Troiano. Allenatore: Chiricallo.
Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara
Marcatori: Roghi (M.K.) all’11’ pt; Ancora (Br) al 9’ st; Gambino (Br) al 41’ st
Note: Poche decine di persone sugli spalti

XXIX giornata, i risultati: Real Metapontino – Grottaglie 1 – 0; Mariano Keller – Brindisi 1 – 2; Monopoli – Francavilla sul Sinni 1 – 0; Taranto – Matera 1 – 0; Real Hyria – Puteolana 2 – 2; Marcianise – Gladiator 4 – 0; Bisceglie – Turris 0 – 1; Manfredonia – San Severo 1 – 3
 

Classifica: Marcianise 54; Matera 52; Taranto 52; Monopoli 50; Turris, Francavilla sul Sinni 49; Brindisi 45; Gelbison 36; Bisceglie 34; Mariano Keller 32; Real Hyria, San Severo 31; Manfredonia 28; Real Metapontino 26; Grottaglie 24; Puteolana 23; Gkadiator 18

Prossimo turno XXX giornata: Brindisi - Bisceglie; Francavilla sul Sinni - Turris; Gelbison - Marcianise; Grottaglie - Real Hyria; Monopoli - Taranto; Putelana - Manfredonia; Gladiator - Real Metapontino; San Severo - Mariano Keller

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento