Sport

Full immersion trentina per l'Enel, in cerca del colpo per sganciarsi

L’Enel Basket Brindisi apre questa sera la quarta giornata del girone di ritorno di serie A, con l’impegno in trasferta contro la Dolomiti Energia Trento. Una partita che, in caso di vittoria, potrebbe rivelarsi importantissima per i biancazzurri, che farebbero il vuoto in classifica tra se stessi e le due dirette concorrenti nella lotta per il quinto posto, e cioè proprio Trento e la ritrovata Cantù

L’Enel Basket Brindisi apre questa sera la quarta giornata del girone di ritorno di serie A, con l’impegno in trasferta contro la Dolomiti Energia Trento. Una partita che, in caso di vittoria, potrebbe rivelarsi importantissima per i biancazzurri, che farebbero il vuoto in classifica tra se stessi e le due dirette concorrenti nella lotta per il quinto posto, e cioè proprio Trento e la ritrovata Cantù, che inseguono l’Enel a 4 punti di distacco. I canturini saranno attesi domani da un impegno non facile: li attende la Granarolo Bologna, che ha bisogno di punti se vuole ancora sperare nell’accesso ai play-off.

I brindisini sono nel capoluogo trentino ormai da tre giorni, perché la società ha deciso di non far rientrare la squadra a Brindisi dopo la lunghissima trasferta di Astana. Il “derby dell’energia” (come qualcuno lo ha definito, con riferimento ai due sponsor delle squadre) dovrebbe confermare i passi avanti fatti dall’Enel nel recupero di giocatori fondamentali, in particolare di Mays e Pullen. Sia contro Sassari, ma anche nel match di EuroChallenge, è stato evidente quanto i due siano importanti per fare la differenza.

Il coach dei padroni di casa, Maurizio Buscaglia, ha presentato così l’impegno di stasera: «La partita che ci aspetta è davvero impegnativa. Brindisi è una squadra completa, dal roster lungo, con giocatori di grande atletismo, che sia nel reparto esterni che sotto canestro hanno le caratteristiche per essere pericolosi. Non stupisce il fatto che siano la seconda difesa del campionato per punti subiti. Tutto questo non farà altro che alzare il livello della sfida, perché saremo costretti a mettere in pratica le cose sui cui lavoriamo».

Trento è stata la sorpresa del girone di andata, ma nell’ultimo mese ha subito un calo fisiologico, accusato soprattutto in difesa. L’ultima vittoria dei ragazzi di Buscaglia risale al 4 gennaio scorso, in casa contro Capo D’Orlando, poi una striscia di quattro sconfitte: a Bologna, a Reggio Emilia, con Milano tra le mura amiche e infine a Cantù.

Palla a due al PalaTrento alle ore 20.30. La partita potrà essere seguita in diretta web sul sito www.gazzetta.it, oppure in diretta radiofonica sulle frequenze di CiccioRiccio (con streaming audio anche su www.ciccioriccio.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Full immersion trentina per l'Enel, in cerca del colpo per sganciarsi

BrindisiReport è in caricamento