Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Vana resistenza del Cremona: l'Enel guadagna due punti preziosi

L'Enel affonda Cremona e si aggiudica due punti importantissimi in chiave play-off. Partita non bella, quella giocata al PalaPentassuglia, ma alla fine quel contava era la vittoria, e Brindisi ha raggiunto l'obiettivo, chiudendo 81-65

BRINDISI - L'Enel affonda Cremona e si aggiudica due punti importantissimi in chiave play-off. Partita non bella, quella giocata al PalaPentassuglia, ma alla fine quel contava era la vittoria, e Brindisi ha raggiunto l'obiettivo, chiudendo 81-65, con tre uomini in doppia cifra: Denmon, Pullen e Mays. Ora si può pensare con maggiore serenità a concentrazione all'impegno di EuroChallenge contro il Nanterre.

Jacob Pullen-8La cronaca del match
Prima parte di partita davvero brutta, con ritmi molto rallentati, tanti falli e nessuna azione spettacolare. Mays parte in quintetto, a conferma dei miglioramenti fisici, e l'Enel prova subito a giocare sotto canestro, ma lo fa solo per un paio di minuti, poi si intestardisce nel tiro da tre punti, anche se la serata dall'arco non è delle migliori. (Nella foto, Pullen)

Il punteggio resta bassissimo: 18-12 il finale del primo periodo, 36-25 quello del secondo, con Brindisi che allunga con il minimo sforzo, grazie ad una prestazione scadente degli ospiti, che si aggrappano ai canestri di Vitali e Hayes. Tra i padroni di casa arrivano buoni minuti da Cournooh e la solita difesa arcigna di James, con Pullen che dimostra di avere le chiavi del match saldamente in mano: accelera quando serve, penetra e costringe al fallo gli avversari, garantisce i canestri che contano.

James Delroy-2Al rientro dagli spogliatoi Pancotto prova la pressione a tutto campo, ma viene punito per tre volte, prima da una penetrazione di Pullen, poi da una tripla del play americano, infine da una bomba di Denmon. L'Enel fugge via e tocca il 53-37. E finalmente si vede qualche pallone in più sotto canestro, per Mays ed Eric. Cremona prova a rientrare a suon di bombe e Zerini dà una mano agli ospiti facendosi fischiare sul 62-53 un fallo in attacco e un fallo tecnico. (Nella foto, Delroy James)

Per fortuna la Vanoli rosicchia solo un punto e l'Enel chiude il terzo periodo avanti 62-54. La squadra di Pancotto non si arrende, e con quattro italiani in quintetto prova e riprova a rientrare in partita, ma Denmon e compagni respingono ogni attacco colpo su colpo, e approfittano degli errori degli ospiti riportandosi a distanza di sicurezza (70-56 al 34°). Brindisi chiude in discesa, con le triple di Denmon che spengono le ultime speranze di Cremona.

Lo scout
Enel: Pullen 15, Harper 4, James 5, Bulleri 5, Corunooh 5, Denmon 26, Zerini 0, Turner 9, Mays 11, Eric 1.
Vanoli: Hayes 19, Gazzotti 0, Vitali 16, Mian 0, Campani 11, Ferguson 12, Daniel 2, Clark 3, Bell 2.

LE FOTO SONO DI VITO MASSAGLI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vana resistenza del Cremona: l'Enel guadagna due punti preziosi

BrindisiReport è in caricamento