Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Idrusa sesta alla Barcolana 2015: bora da paura alla vigilia e 1681 iscrizioni

Ottimo risultato nelle acque di Trieste, ieri, per il Farr 80 Maxi One Idrusa della Montefusco Sailing Project Srl, che gareggia per i colori del Circolo della Vela Brindisi, sesto alle spalle di mostri sacri come Robertissima III, Jena e Pendragon (giunti alla linea di arrivo nell’ordine)

TRIESTE – Ottimo risultato nelle acque di Trieste, ieri, per il Farr 80 Maxi One  Idrusa della Montefusco Sailing Project Srl, che gareggia per i colori del Circolo della Vela Brindisi, sesto alle spalle di mostri sacri come Robertissima III, Jena e Pendragon (giunti alla linea di arrivo nell’ordine), in una edizione della Barcolana che non ha segnato il record delle duemila imbarcazioni al via, ma che con le 1.681 iscrizioni di questa edizione 2015 resta comunque la più affollata regata d’Europa.

Brindisi-Corfù 2014 - Idrusa in azione-2Il campione salentino Paolo Montefusco, che oramai i brindisini che seguono la Brindisi-Corfù conoscono bene, è riuscito ancora una volta ad ottenere un grande piazzamento dietro racer che imperversano nei campi di regata più importanti del mondo. Idrusa ha conquistato il sesto posto nelle classifica generale della Barcolana 2015, e il sesto anche nella classifica dei Supermaxi. Ma ci sono anche altre due barche pugliesi che si sono fatte onore.

partenza barcolana 2015 2-2Il Mylius Why Not di Lucio Tanzarella e Vincenzo Martinelli, della Lega Navale Italiana di Monopoli, ha conquistato il podio con il terzo posto nella classifica Maxi e il 28mo nella classifica generale. Mentre Cus Roma Vela di Jacopo Pasanisi, Lega Navale Italiana di Tricase, è giunta 17 nella classifica della Categoria 7. Tra le barche conosciute dai brindisini c’è sicuramente la pesarese Moonshine di Edoardo Ziccarelli, che da anni frequenta (con varie vittorie) la Brindisi-Corfù, che ha ottenuto domenica un bel 16mo posto nella generale.

partenza barcolana 2015-2Sabato, alla vigilia, una bora con raffiche sino a 80 nodi (148 chilometri orari) ha spazzato il Golfo di Trieste ma non ha fatto perdere il sangue freddo agli organizzatori, che hanno però dovuto attendere le 12,30 di domenica per dare il via alla sterminata flotta della Barcolana, visto che sabato sera la bora sparava ancora a 60 nodi. Grande spettacolo, come sempre. Basta guardare alcune delle foto messe a disposizione dell’organizzazione della regata per rendersi conto di cosa sia la passione della vela.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idrusa sesta alla Barcolana 2015: bora da paura alla vigilia e 1681 iscrizioni

BrindisiReport è in caricamento