rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport

Il karateka Martina splendido oro mondiale under 21 nei 75 chilogrammi

Arriva dall'Atlantico il successo più bello sin qui raggiunto dal giovane karateka brindisino Michele Martina. Il titolo mondiale under 21 è suo, e la prospettiva di un posto in squadra per le Olimpiadi di Tokio 2020 diventa sempre più concreta

TENERIFE (Canarie - Spagna) - Arriva dall'Atlantico il successo più bello sin qui raggiunto dal giovane karateka brindisino Michele Martina. Il titolo mondiale under 21 è suo, e la prospettiva di un posto in squadra per le Olimpiadi di Tokio 2020 diventa sempre più concreta. La spedizione italiana ai Mondiali di Tenerife coglie con Martina il successo più importante, e alla medaglia d'oro del brindisino delle Fiamme Oro nella categoria 75 chilogrammi si aggiunge l'argento di Simone Marino nella categoria degli 84 chilogrammi.

Entusiasmante il crescendo di  Michele Martina nel farsi strada verso la finale con il britannico Thorpe battuto nettamente per 6 a 0. Il brindisino supera al primo turno l’estone Artamonov per hantei, dopo un avvio che non sembra rassicurante per l'azzurro. Ma è solo un momento di difficoltà dovuto forse alla tensione. Nel secondo incontro con il portoghese Silva, Martina si impone per 4 a 2. Poi segue la vittoria contro l'ungherese Erdos per 3 a 1. Da quel momento in poi il ragazzo delle Fiamme Oro comincia ad acquisire sicurezza: ha saggiato gli avversari, e la possibilità di vittoria non è un miraggio.

Martina ora ci crede. Netta la vittoria contro l’ucraino Demchyshyn per 8-0, ed è semifinale. Qui Michele Martina è atteso dall'argentino Ichiki, un osso duro ma il karateka di Brindisi lo supera sia pure di misura. Ed ecco il match contro Thorpe: finisce come già detto per 6-0. Gradino più alto del podio e inno italiano. Martina si è guadagnato ogni punto con concentrazione, impegno e tanti allenamenti alle spalle. Peccato per Simone Marino, che è arrivato alla finale contro il turco Yamanoglu stremato dall'incontro precedente contro il canadese Revest. Il karate italiano ha comunque due campioni che fanno ben sperare per il futuro e per i Giochi olimpici del 2020 in Giappone, e la soddisfazione della Filkam è palese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il karateka Martina splendido oro mondiale under 21 nei 75 chilogrammi

BrindisiReport è in caricamento