Sport

Accordo in vista fra Paradiso Brindisi e la Meleam. Organico rivoluzionato

La Meleam torna a interessarsi delle vicende calcistiche brindisine. L’azienda attiva nel settore dell’infortunistica e della sicurezza sul lavoro pare sia vicina a chiudere un contratto di sponsorizzazione con il Real Paradiso Brindisi, che sta rivoluzionando il proprio organico dopo un avvio di campionato da dimenticare

BRINDISI – La Meleam torna a interessarsi delle vicende calcistiche brindisine. L’azienda attiva nel settore dell’infortunistica e della sicurezza sul lavoro pare sia vicina a chiudere un contratto di sponsorizzazione con il Real Paradiso Brindisi, che sta rivoluzionando il proprio organico dopo un avvio di campionato da dimenticare (i biancazzurri occupano adesso il quint’ultimo posto, a 19 punti dalle capolista del torneo di Prima Categoria, Grottaglie e Surbo). Ma le cosa già a partire dall’impegno in programma domani a Talsano (Taranto) per la 11esima giornata, potrebbero cambiare.

Torniamo alla Meleam. Gli sportivi brindisini hanno conosciuto questa azienda la scorsa estate, durante la travagliata agonia della Ssd Calcio Città di Brindisi. Nel mese di agosto, i dirigenti dell’azienda di Bitonto (Bari), ebbero una fitta rete di contatti e incontri con le persone che avevano preso in mano le redini del sodalizio di via Benedetto Brin dopo l’ingloriosa uscita di scena della famiglia Flora, con i componenti del consiglio direttivo della PerBrindisi e con l’amministrazione comunale. Il 25 agosto venne anche sottoscritta una scrittura privata (una sorta di pre-contratto) fra i rappresentanti della Meleam e i soci del Brindisi per il passaggio di proprietà. Ma quel pezzo di carta rimase lettera morta. E dopo qualche giorno, mentre il Città di Brindisi veniva svaniva dal panorama calcistico, della Meleam si persero le tracce

A quanto pare, però, i contatti fra la ditta barese e il Paradiso Brindisi, nella cui compagine societaria è entrata nel frattempo l’associazione PerBrindisi, sono andati avanti anche negli ultimi mesi. In settimana sembra sia stato definito un accordo di sponsorizzazione. E si tratta solo dell’inizio. Perché non è escluso che la collaborazione possa andare avanti anche nei prossimi anni. 

Ma non c’è solo la Meleam. I dirigenti del Paradiso nei prossimi giorni dovrebbero chiudere altre trattative con una serie di aziende. Questo accrescerà notevolmente la forza economica del sodalizio brindisino, con conseguente rilancio delle proprie ambizioni.

La campagna di rafforzamento è già in atto. Nei giorni scorsi erano arrivati giocatori provenienti da categorie superiori come Stabile, Tamborrino, Rini. Ieri sono stati annunciati gli ingaggi di Armando Crupi e Vito Vantaggiato. Il primo, classe 1985, nel 2004-05 ha giocato nella Vibonese (Serie D),  poi a  Grottaglie (sempre Serie D), Maruggio e San Vito (Promozione). 

Vantaggiato, 20 anni, è un difensore di fascia con buona predisposizione sia a difendere che ad attaccare. Dal 2005 al 2011 ha giocato nelle giovanili del Us Lecce. Nel 2012/13 è approdato alla juniores della Ssd città di Brindisi. La stagione successiva venne promosso in prima squadra come under, con varie presenze da titolare. Lo scorso anno ha giocato fra le file del Novoli, in Eccellenza.

Cresce in qualità e quantità, insomma, la squadra a disposizione di mister Marangio, per la quale da domani è come se iniziasse un nuovo campionato. 

La precisazione del Paradiso - Per quanto riguarda l'accordo di sponsorizzazione con la Meleam, il presidente del Paradiso, Piero SIliberto, precisa: “In effetti in settimana c’è stato un approccio con i rappresentanti della Meleam, che hanno dato la nostra disponibilità a sponsorizzarci, ma non abbiamo parlato di cifre. L’accordo non è ancora chiuso”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo in vista fra Paradiso Brindisi e la Meleam. Organico rivoluzionato

BrindisiReport è in caricamento