Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Serata no per la Happy Casa Brindisi: Cantù passa al PalaPentassuglia

Brindisi sconfitta per 64-69 nella gara d'esordio del campionato di Serie A. Prestazione deludente dei biancazzurri

BRINDISI - Parte con il piede sbagliato il campionato della Happy Casa Brindisi. I biancazzurri sono stati superati dall'Acqua San Bernardo Cantù (64-69) in una gara piuttosto modesta da un punto  di vista tecnico, giocata a ritmi blandi e con qualche incertezza di troppo dal roster di coach Vitucci. La gara è stata decisa da una tripla realizzata da Young a 90 secondi dalla fine, in una fase della partita sul filo dell'equilibrio che lasciava presagire un finale incandescente.

Si tratta di una vittoria tutto sommato meritata per la squadra allenata da Pancotto, che ha condotto per ampi  tratti la partita, costringendo Brindisi a inseguire.

Primo quarto

Brindisi parte con Brown, Banks, Martin, Radosavljevic, Thompson. Cantù risponde con Young, Wes Clark, Hayes, Burnell, Pecchia.

La gara comincia con 20 minuti di ritardo a causa di un problema ai tabelloni elettronici. Brindisi ha un approccio molle alla partita. Cantù ne approfitta per ritagliarsi subito un piccolo margine di vantaggio (5-12 al 5’). Radosavljevic fatica a prendere le misure agli avversari sotto le plance. La manovra, lenta, è ravvivata dagli spunti di Banks e Brown. Col passare dei minuti cala la brillantezza offensiva di Cantù, mentre salgono di tono i biancazzurri (15-17 all’8’). Al 9’, Banks pareggia i conti (17-17). Al 10’ Gaspardo, con una tripla, porta per la prima volta in vantaggio la New Basket. La frazione si chiude sul 20-19.

Secondo quarto

L’avvio del secondo periodo è nel segno di Brown, autore di due canestri consecutivi che rafforzano il vantaggio della Happy Casa (24-20 al 12’). La partita corre sui binari dell’equilibrio (26-26 al 14’). Martin al 14’ fa vedere le sue doti al tiro con una tripla che rompe nuovamente la parità a favore dei biancazzurri (29-26).

La gara offre pochi spunti tecnici degni di nota. I padroni di casa non riescono ad allungare. Anzi, al 28’ sono di nuovo sotto (31-33). Poi Wilson, da tre, dà ulteriore slancio agli ospiti (31-36 al 29’), che chiudono in vantaggio il primo tempo (31-36).

Terzo quarto

Gioca con il freno a mano tirato la Happy Casa, anche nelle prime battute del terzo periodo, Gli avversari difendono con tenacia e ribaltano rapidamente il fronte. Grazie anche agli spunti di Pecchia, Varese al 25' è avanti di 6 (40-46). Fra le file dei biancazzurri gli unici ad accendere la luce sono Banks e Brown. Radosavljevic continua ad arrancare nel pitturato. Opaca anche la prestazione di Thompson, a disagio nel ruolo di play. Al 28'. la New Basket è sotto di 5 (46-51). Radosavljevic finalmente si mette in mostra al 29', con un tiro da tre che stoppa il tentativodi fuga di Cantù (49-54). Alla fine del quarto, il roster di Pancotto conserva un discreto vantaggio (51-59).

Ultimo quarto

Cantù cerca di gestire il vantaggio in avvio dell'ultimo quarto. Brindisi commette ancora numerosi errori, con la forza dell'orgoglio riesce ad avvicinarsi a Cantù (57-61 al 35'), ma gli avversari, con una tripla di Young, danno un'altra mazzata psicologica ai biancazzurri (57-64 al 35'). Al 37', un solo possesso separa le due squadre (61-64). Una rivitalizzata Happy Casa riacciuffa gli avversari al 2.43 dalla fine, grazie a una giocata da tre di Brown (64-64).

A 90 secondi dalla fine, una tripla di Young fa nuovamente pendere l'ago dalla parte di Cantù (64-67). Si tratta del colpo del ko per la Happy Casa, che si vede sfuggire la vittoria. Domenica prossima, Brindisi cercherà il riscatto in casa della Virtus Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata no per la Happy Casa Brindisi: Cantù passa al PalaPentassuglia

BrindisiReport è in caricamento