Addio a Pierini: vecchia gloria del calcio biancazzurro

Collezionò 100 presenze con il Brindisi, di cui è stato anche allenatore, fra il 1939 e il 1949. Il cordiglio della Ssd Brindisi Fc

La Ssd Brindisi Football Club si associa al dolore che ha colpito la famiglia Pierini per la dipartita del caro Raffaele, alla veneranda età di 96 anni. Ci saluta un pezzo di storia del calcio brindisino: Pierini, difatti, ha vestito la divisa del Brindisi, nel ruolo di attaccante, dal 1939 al 1949 collezionando oltre 100 presenze e nel corso della sua carriera è stato allenatore della formazione biancazzurra nella stagione sportiva 1958/59 e nel corso degli anni Sessanta e Settanta. I funerali saranno celebrati domani alle ore 10:00 presso la Cattedrale di Brindisi. La Società, i calciatori, lo staff tecnico e i collaboratori tutti si augurano che il loro affetto giunga caloroso alla famiglia e agli amici di Raffaele Pierini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento