rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

Lo sport non dimentica Melissa. Si prepara il torneo 2018

Convocazione per venerdì prossimo al Coni delle associazioni, comitati e federazioni impegnati nel memorial

BRINDISI – Lo sport brindisino non dimentica melissa e l’atroce attentato delle 7,45 del 19 maggio 2012 davanti all’Istituto professionale per i Servizi sociali “Morvillo Falcone”. Venerdì 16 marzo, su invito della associazione “legalità e Sicurezza”, si riuniranno tutti gli attori che ogni anno danno vita al Memorial Melissa Bassi, la 16enne rimasta uccisa nell’esplosione degli ordigni riempiti di nitrato di ammonio, collocati davanti al cancello d’ingresso della scuola la notte precedente, e fatti esplodere con un telecomando dal commerciante di carburanti Giovanni vantaggiato, di Copertino, arrestato dagli investigatori brindisini della polizia e dei carabinieri il 6 giugno successivo, e condannato in via definitiva all’ergastolo.

Nell’attentato rimasero ustionate in maniera grave altre sei studentesse, e un’altra perse l’uso dell’udito. La reazione degli studenti brindisini, e della città, fu immediata e ferma, con  la parola d’ordine “Io non ho paura”. Da allora, in primavera, Melissa Bassi viene ricordata in varie manifestazioni, e una di queste è il torneo di calcio che vede in campo le squadre di tutte le forze dell’ordine e dei servizi di emergenza, dei magistrati e degli avvocati. Tutti i comitati, federazioni, associazioni sono convocati per le 15 di venerdì prossimo al Coni di Brindisi, con la partecipazione del delegato Oronzo Pennetta, per organizzare l’edizione 2018 del torneo, d’intesa con la famiglia di Melissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sport non dimentica Melissa. Si prepara il torneo 2018

BrindisiReport è in caricamento