Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Allenamento brindisino per il Milazzo. Intorno è solamente crisi

BRINDISI - Il Milazzo scende al “Fanuzzi” di Brindisi e da vice-capolista svolge un proficuo allenamento infliggendo ai ragazzi di Rastelli un rotondo tre a zero. Si può considerare già un miracolo il fatto che l’allenatore bianco-azzurro sia stato in grado di allestire la formazione da mandare in campo, perché i problemi della vita, compreso quello della casa (pare che anche mister Rastelli sia sotto sfratto) sono certo più pressanti e impellenti di tutto il resto.

Una partita senza storia

BRINDISI - Il Milazzo scende al "Fanuzzi" di Brindisi e da vice-capolista svolge un proficuo allenamento infliggendo ai ragazzi di Rastelli un rotondo tre a zero. Si può considerare già un miracolo il fatto che l'allenatore bianco-azzurro sia stato in grado di allestire la formazione da mandare in campo, perché i problemi della vita, compreso quello della casa (pare che anche mister Rastelli sia sotto sfratto) sono certo più pressanti e impellenti di tutto il resto.

In questa drammaticissima situazione societaria, nulla da rimproverare ai giocatori locali scesi in campo. Sul taccuino del cronista solo poche note: il Milazzo, ben messo in campo, sviluppa un buon calcio, il Brindisi subisce quasi sempre passivamente e a nulla servono i tre cambi effettuati da Rastelli; per i colori locali, il solo Taurino si segnala per impegno ed abnegazione.

La sequenza dei gol: al 9' va subito in rete Ricciardo, al 5' del secondo tempo segna Lasagna e al 37', con un potente diagonale dalla distanza che s'infila all'angolo alto alla sinistra dell'esterrefatto Locatelli, conclude il festival dei gol siciliani il numero 7 Proietto. I novanta minuti di gioco hanno prodotto quanto fin qui segnalato e nulla di più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allenamento brindisino per il Milazzo. Intorno è solamente crisi

BrindisiReport è in caricamento