Sabato, 20 Luglio 2024
Altro

Tiro a segno: Davide Vito Calì trionfa a 10 anni nel trofeo Coni

A Nova Siri (Matera) al suo esordio in una gara di respiro nazionale, grande risultato per il piccolo tiratore della Sezione Tiro a Segno di Brindisi

BRINDISI - Si è conclusa ieri 23 settembre, a Nova Siri (Matera), la finale nazionale 2023 del Trofeo Coni riservato a tutti gli Atleti dai 10 ai 14 anni di tutte le regioni italiane. La Puglia ha schierato i sui migliori atleti, qualificatisi durante le fasi regionali nelle due specialità previste dalla Uits e dal Coni e cioè la pistola e la carabina ad aria compressa, rappresentate rispettivamente da Davide Vito Calì della Sezione Tiro a Segno di Brindisi e Carlotta Casolaro della Sezione di Bari e, gli Atleti della Sezione di Candela Olena Varchenko e Pasquale Fiano.

Il giovanissimo tiratore Brindisino Davide Vito Calì, al suo esordio nella passerella nazionale, ha saputo da subito imporsi sugli gli altri atleti gestendo la gara mantenendo una lucidità degna dei migliori tiratori esperti, portando così a casa un primo posto nella pistola a metri 10 in appoggio con un punteggio di 202,3 punti su 218.  Nella competizione a squadre Davide con la sua compagna d’avventura Carlotta si sono piazzati al terzo posto del podio nazionale a solo 3 decimi di punto dai secondi rappresentati dall’accoppiata Umbra.ù

Davide Vito Calì con il trofeo

Nella combinata pistola e carabina, che con la somma dei sui punteggi, attribuiva il Trofeo Coni 2023, la Puglia con 772 punti porta a casa per il secondo anno consecutivo l’ambito trofeo.

L’applauso della Sezione Tiro a Segno di Brindisi è tutto per il suo giovanissimo Tiratore Davide Vito Calì che, oltre a portare alti i colori della Puglia a dato lustro al tiro a segno brindisino dimostrandosi un degno figlio d’arte (il papà tiratore e èpresidente della locale Sezione Tsn e la mamma tiratrice ed allenatore sezionale).
         
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiro a segno: Davide Vito Calì trionfa a 10 anni nel trofeo Coni
BrindisiReport è in caricamento