rotate-mobile
Sport

Ancora bene le italiane sull'erba di Wimbledon. Flavia e Francesca passano oltre

WIMBLEDON - Passano il turno a Wimbledon Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, la milanese nel giorno del suo compleanno. La Schiavone si libera di Barbora Zahlavova-Strycova nel giorno in cui compie 31 anni ed esce dal campo con il pubblico che canta «Happy birthday» dopo il successo in due set (7-5 6-3).

WIMBLEDON - Passano il turno a Wimbledon Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, la milanese nel giorno del suo compleanno. La Schiavone si libera di Barbora Zahlavova-Strycova nel giorno in cui compie 31 anni ed esce dal campo con il pubblico che canta «Happy birthday» dopo il successo in due set (7-5 6-3).

"Mi sento un pò più vecchia", ha riconosciuto la Schiavone, non del tutto soddisfatta comunque del suo gioco. "Devo muovermi più rapidamente, oggi ero un pò troppo lenta. Inoltre credo sia importante anche aumentare la percentuale del servizio. Quando arrivi intorno al 70% di prime, metti di più sotto pressione l'avversaria".

Al prossimo turno Francesca Schiavone affronterà Tamira Pazsek, austriaca incostante che ha già battuto due volte, compreso un intenso 10-8 al terzo a Wimbledon tre anni fa, su quattro precedenti. Passa anche Flavia Pennetta che dopo i balbettii del debutto contro la rumena Begu si regala un successo molto più netto contro la russa Evgeniya Rodina.

La brindisina si impone d'autorevolezza (6-4 6-2), strappando il servizio all'avversaria in avvio di entrambi i parziali. "Sono contenta", ha detto la Pennetta, "ho servito bene, anche perchè sto molto meglio con la spalla. Sto cercando di variare i miei schemi, di fare cose nuove in campo, di entrare di più e non limitarmi a stare dietro la riga ad aspettare".

Finisce invece l'avventura di Andreas Seppi. Il primo azzurro capace di vincere un torneo sull'erba cede in tre set al cipriota Marcos Baghdatis, qui semifinalista nel 2006, 6-4 7-6 7-5.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora bene le italiane sull'erba di Wimbledon. Flavia e Francesca passano oltre

BrindisiReport è in caricamento