Mercoledì, 29 Settembre 2021
Sport

Antonio De Vitis eletto per la terza volta consigliere federale

Nella Federazione pugilistica italiana. L'atleta brindisino confermato per il quadriennio che porterà la nazionale verso le olimpiadi di Tokyo

BRINDISI - Antonio De Vitis è stato eletto consigliere federale degli atleti nazionali della Fpi (Federazione pugilistica italiana) e diventa il nuovo punto di riferimento di tutti i pugili d'Italia in consiglio federale. Un rinnovo che già ricopre da 2 quadrienni e confermato a pieni voti per il terzo mandato, per il quadriennio che porterà la nazionale verso le olimpiadi di Tokyo. De Vitis è un orgoglio per la città di Brindisi, sia come atleta che come dirigente della federazione pugilistica italiana.

L'ex pugile brindisino Antonio De Vitis aveva annunciato qualche giorno fa la sua ricandidatura al ruolo di consigliere federale della Fpi (Federazione pugilistica italiana), per il quadriennio 2020-2024. "Ho voluto ricandidarmi - aveva dichiarato l'atleta - solo per l'amore che provo per questo sport, il quale mi ha dato tanto sia sotto l'aspetto sportivo che quello umano e l'unico modo che ho per ripagarlo è metterci tutto l’impegno e la dedizione che solo la boxe mi ha insegnato ad avere". 

"Gli anni sotto la presidenza di Vittorio Lai - prosegue De Vitis - hanno fatto sì che la mia crescita come consigliere si elevasse sempre di più e oggi, mi vedo in linea anche con il nuovo candidato alla guida della Fpi Flavio D’Ambrosi. Cercherò di sfruttare al massimo tutta l'esperienza acquisita durante lo scorso mandato per portare a termine il mio compito: portare ancora più in alto il mondo della boxe e darle la visibilità che merita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio De Vitis eletto per la terza volta consigliere federale

BrindisiReport è in caricamento