Sport

Pugilato: ad Antonio Iaia il prestigioso Torneo Mura

Si è svolta a Cascia una delle più importanti manifestazioni giovanili. L'atleta dell'Asd Olivier stacca il pass per la nazionale. Bene anche Raffaele Gerardi

BRINDISI – Continua a mietere successi l’Asd Olivier. E’ di grande prestigio il risultato conseguito dal giovane pugile Antonio Iaia (categoria Junior, 54 chilogrammi), che a Cascia (Perugia), ha conquistato il Torneo Mura, una delle più importanti manifestazioni giovanili a livello nazionale, il cui successo spalanca le porte della nazionale. Alla kermesse umbra hanno partecipati i quattro migliori atleti per ogni categoria.

La proclamazione della vittoria di Antonio Iaia-2

Oltre a Iaia, la società brindisina diretta dal tecnico Olivier Cannalire è stata rappresentata anche da Raffaele Gerardi (Junior, 57 Raffaele Girardi-2chiligrammi). Iaia è stato impeccabile. Venerdì scorso (29 marzo), in semifinale, ha regolato il campione italiano in carica, Longobardo, in un match in cui ha sovvertito i pronostici. Estremamente impegnativo anche il banco di prova rappresentato dal toscano Bogonos, un atleta con un record 16 vittorie e tre sconfitte su 19 incontri, affrontato ieri in finale. Ebbene, davanti a un pubblico di esperti e addetti ai lavori, Iaia ha sorpreso tutti, superando l’avversario con un perentorio 4-1. Questa vittoria, come detto, gli garantirà la convocazione in nazionale. 

Si è fermato in semifinale, invece, Raffaele Gerardi, ma nulla si può recriminare sulla sua prova. Al cospetto di Conti, boxer di caratura internazionale, già bronzo ai campionati europei e campione italianoRaffaele ha dato vita a un match di grande intensità in cui la vittoria gli è sfuggita di un soffio, se si considera che alla terza ripresa, a 20 , secondi dalla fine, ha fatto barcollare l’avversario. Alla fine, la sconfitta è arrivata di un solo punto (3-2). Numerosi i complimenti ricevuti dal pugile brindisino, fra i quali anche quelli del tecnico di Conti. 

Non può che dirsi soddisfatto, dunque, Olivier Cannalire. “In appena un anno e mezzo di vita – dichiara – l’Asd Olivier ha fatto passi da gigante. Sono orgoglioso dei sacrifici sostenuti dai ragazzi per preparare questi appuntamenti. Sono certo che riusciremo a toglierci tante altre soddisfazioni, se continueremo a lavorare così”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugilato: ad Antonio Iaia il prestigioso Torneo Mura

BrindisiReport è in caricamento