menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pattinodromo del Casale, da sempre nel mirino di vandali e ladri

Il pattinodromo del Casale, da sempre nel mirino di vandali e ladri

Il Comune ripristinerà il pattinodromo: investiti 150mila euro

La struttura più volte vandalizzata e razziata al Casale. Approvato dalla giunta il progetto definitivo

BRINDISI – Gli appassionati di pattinaggio a rotelle, sia agonisti che amatori, riavranno la loro pista. Con un muto di 150mila euro contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, il Comune di Brindisi ha dato via libera al progetto esecutivo redatto dall’ingegnere Antonio Iaia, che recupererà interamente la struttura da anni in degrado e vandalizzata esistente al quartiere Casale, nei giardini pubblici retrostanti il Monumento al Marinaio.

La delibera è stata approvata dalla giunta comunale il 30 dicembre. L’intervento prevede il ripristino completo del blocco bagni-spogliatoi, l’installazione di un pannello solare per l’acqua calda, la messa a norma dell’anello della pista, con la sistemazione delle balaustre laterali, l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti, il ripristino dell’impianto di illuminazione della pista. Ora si potrà procedere alla gara.

Il pattinodromo del Casale-2

La speranza è che l’impianto venga adeguatamente sorvegliato e tutelato non solo nelle ore diurne, ma anche in quelle serali e notturne, quelle in cui operano i gruppi di vandali e di ladri che hanno già procurato danni gravi al patrimonio comune della città, diventando un’autentica piaga. La sorveglianza ha un ruolo fondamentale per garantire che queste opere servano realmente a migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento