menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Enel si defila: a Brindisi anche il basket è a rischio scippo

Società attualmente in serie A2, con un glorioso passato a livello nazionale ed internazionale, sono pronte ad acquistare il titolo di Serie A della New Basket Brindisi, conquistato a costo di grandi sacrifici

BRINDISI - La conferenza stampa in cui il presidente Nando Marino ha  annunciato la rinuncia dell’Enel a confermare il suo logo sulle maglie della New Basket Brindisi in occasione della prestigiosa “vetrina” delle Final Eight in programma a Rimini dal 16 a 19 febbraio prossimo, rappresenta più che una semplice provocazione nei confronti  del colosso energetico nazionale. E’, invece, un segnale preoccupante, preciso e diretto nei confronti dell’Enel che è passata dalla presenza attiva e partecipata del gruppo con a capo l’ingegnere Roberto Renon, sempre vicino alla squadra e spesso presente al PalaPentassuglia, come anche  il dottor Donato Leone e altri dirigenti rappresentanti di uno sponsor allora entusiasta della squadra e dei successi ottenuti in campo nazionale ed internazionale, alla scarsa attenzione, se non proprio al distacco,  dell’attuale management del nuovo Amministratore Delegato ingegnere Francesco Starace (foto a destra).

In conferenza stampa il presidente Marino ha esplicitamente ammesso il disinteresse dell’Enel “ Abbiamo invitato alle Final Eight il mainenel-francesco-starace-2 sponsor del campionato Enel ad essere presente ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta- ha dichiarato Nando Marino – senza dimenticare tuttavia che “ grazie al quale si è avverata questa favola cestistica brindisina negli ultimi dieci anni”. In questo clima di rapporti affievoliti ed indeboliti ed in assenza di precise garanzie per il rinnovo del contratto di sponsorizzazione in scadenza nel prossimo mese di giugno, il presidente Nando Marino, Pino Marinò e gli altri soci sono stati costretti a rompere ogni indugio e fare leva sulla volontà e sull’impegno finanziario di imprenditori del territorio per presentare nelle Final Eight di Rimini la New Basket Brindisi con una nuova maglia ed il logo del nuovo main sponsor “Cantine Due Palme” e la scritta  di UnibedMaterassi,  Co.Ge.Main,  Primiceri, la Ra Costruzioni.

Dovrebbe essere un vero scacco matto per l’Enel che dovrà pur spiegare come mai sarà assente in una manifestazione così importante e in cui saranno presenti le maggiori testate sportive nazionali, tutte le partite avranno ampia diffusione sia per le trasmissioni in diretta su Rai Sport1 e Rai Sport HD sia per gli approfondimenti successivi, e la New Basket Brindisi si presenta con un nuovo main sponsor. E la New Basket Brindisi “Cantine Due Palme” sarà al debutto giusto nella prima serata contro la formazione della EA7 Emporio Armani  con la partita che sarà teletrasmessa in diretta alle ore 20.45 su Rai Sport 1 e Rai Sport HD quale  momento di più rilevante importanza per il main sponsor.

Nando MarinoIl rischio che l’atteggiamento dell’Enel avuto in occasione di questa Final Eight possa essere considerato il primo passo verso l’ulteriore riduzione del contributo di sponsorizzazione o, peggio ancora, verso il completo disinteresse alle sorti della pallacanestro brindisina, che rappresenta la più apprezzata eccellenza della città e della Regione Puglia, è  ritenuto ipotizzabile in relazione al possibile ridimensionamento delle centrali Enel di Brindisi, ma che non può di certo essere preso a pretesto e legato alle decisioni autonome e mirate alla salvaguardia della salute dei cittadini e dell’ambiente che il Comune dovrà liberamente assumere.

Il mancato ampliamento del palasport ai previsti 5 mila posti, che riduce notevolmente la partecipazione dei tifosi e, quindi, una notevole restrizione degli incassi, la preoccupazione per l’atteggiamento assunto da Enel nei confronti della società e della squadra che rappresenta la città, con il rinnovo del contratto che tarda a concretizzarsi e che, in ogni caso, va verso il ridimensionamento dell’importo di sponsorizzazione, mettono in grave difficoltà il bilancio della New Basket Brindisi ed aprono scenari che potrebbero portare ad un  nuovo clamoroso “scippo” per la città.

La New Basket Brindisi, infatti, ed il suo posto in serie A conquistato a costo di grandi sacrifici finanziari e frutto della autentica passione dei soci e dei tifosi (ma anche grazie all’apporto determinate di Enel), potrebbe finire sul “mercato”, dove  società attualmente in serie A2, con un glorioso passato a livello nazionale ed internazionale, sono pronte ad acquistare il titolo, avendo risorse finanziarie adeguate, una prestigiosa attività alle spalle  ed un palasport adatto ai grandi eventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento