rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Assi, cinque trasferte su otto partite

OSTUNI - Un passo alla volta: questo è quello che sta facendo l’Assi Ostuni, riuscendo a mettere nel proprio paniere, con gli ultimi tre incontri su quattro vinti, sei punti preziosissimi. Domenica scorsa i giocatori di coach Marcelletti sono riusciti a mettere a tacere senza grandi problemi anche la Conad Bologna, con Jurevicus, Johnson e capitan Rinaldi sugli scudi. Ma se le cose stanno andando nel verso giusto è sicuramente perché tutti i componenti della squadra stanno lavorando nella stessa direzione e con gli stessi obiettivi.

OSTUNI - Un passo alla volta: questo è quello che sta facendo l'Assi Ostuni, riuscendo a mettere nel proprio paniere, con gli ultimi tre incontri su quattro vinti, sei punti preziosissimi. Domenica scorsa i giocatori di coach Marcelletti sono riusciti a mettere a tacere senza grandi problemi anche la Conad Bologna, con Jurevicus, Johnson e capitan Rinaldi sugli scudi. Ma se le cose stanno andando nel verso giusto è sicuramente perché tutti i componenti della squadra stanno lavorando nella stessa direzione e con gli stessi obiettivi.

Ed è proprio Tommy Rinaldi che fa un punto sul campionato che la Domotecnica ha disputato fino ad oggi : "Sicuramente, fin qui, possiamo parlare di un bilancio più che positivo visto che abbiamo vinto quasi tutti gli scontri diretti e ci troviamo in una buona situazione di classifica. Però nelle prossime otto partite dovremo disputarne cinque fuori casa e credo che più decisiva delle altre sarà la sfida del 22 aprile sul campo di un S. Antimo che continua a rinforzarsi".

Ma si comincia questo tour sul campo di Veroli: "I laziali ad inizio annata erano una delle super favorite, ma nonostante cambio di allenatore e giocatori non è riuscita a trovare i giusti equilibri. Ciò non toglie che resta una squadra pericolosa con talento e all'andata ne abbiamo subito le conseguenze perdendo in casa. In questo incontro, per provare a fare il nostro risultato, dovremo sicuramente limitare le loro transizioni per evitare il più possibile i loro pericolosi tiri dai tre punti visto che in molti hanno buone percentuali in questo fondamentale. Ma oltre a questa scelta tattica, dovremo cercare di difendere al meglio sui pick&roll tra Brkic e Jackson o Giovacchini e Lee. "

Di Veroli si continua a dire che sicuramente è una delle squadre che più ha deluso le aspettative ma le cose, dopo le ultime partite, sembra girino meglio: due buone vittorie su Piacenza e nell'ultimo turno sul parquet di Forlì, hanno dato più fiducia a tutto l'ambiente, tenendo anche conto che il calendario potrebbe giocare un po' a favore dei laziali. Il gruppo di coach Gentile non ha la stella che si distingue ma la forza della sua squadra potrebbe essere quella che tutti i giocatori utilizzati danno il loro apporto alla partita. Il play Giovacchini, Jackson, Lee, Elder e l'ala - centro Brkic è il quintetto a cui si affida l'allenatore casertano potendo poi usufruire di una panchina giovane ma di buon livello con Rullo, Cortese e Tommasini, non dimenticando gli esperti Gatto e Colussi.

E tenendo conto che questo è un momento fondamentale per tutte le squadre, l'incontro di domenica sul campo di Veroli non sarà una passeggiata per gli ostunesi. Si giocherà domenica nel Palasport di Frosinone alle ore 18.15 e gli arbitri saranno: Stefano Ursi , Gianfranco Ciaglia e Fabrizio Conti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assi, cinque trasferte su otto partite

BrindisiReport è in caricamento