rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Caved e Vetrugno restano nel sodalizio dell'Enel Basket: sottoscritto l'aumento

Caved e Vetrugno restano nel sodalizio dell'Enel Basket Brindisi, entrambe con il 3% delle quote societarie. I titolari delle rispettive aziende hanno infatti sottoscritto l'aumento di capitale. È quanto fanno sapere fonti societarie

BRINDISI - Caved e Vetrugno restano nel sodalizio dell'Enel Basket Brindisi, entrambe con il 3% delle quote societarie. I titolari delle rispettive aziende hanno infatti sottoscritto l'aumento di capitale. È quanto fanno sapere fonti societarie a parziale correzione dell'articolo da noi pubblicato in mattinata, in cui davamo conto di quanto stesse accadendo nella principale squadra locale.

Dunque le quote acquisite dal presidente Nando Marino, divenuto socio di maggioranza, erano solo quelle "liberate" dal gruppo Bagnato e dall'imprenditore Francesco Perrino, che pur a malincuore avevano deciso di non proseguire il loro impegno nella società. Restano soci di minoranza Nicola Carparelli (15%), Giuseppe Marinò (12%) e la coppia costituita da Massimo Ferrarese e Sergio Ciullo (12), oltre alle già citate Vetrugno e Caved.

Al 30 giugno sarà chiuso l'ultimo bilancio, saranno ripianate le perdite e si deciderà come far entrare muova linfa nelle casse societarie. Marino spera infatti di coinvolgere piccoli imprenditori locali che saranno invitati a sostenere la società con contributi minimi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caved e Vetrugno restano nel sodalizio dell'Enel Basket: sottoscritto l'aumento

BrindisiReport è in caricamento