rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Sport

Aumentano le tariffe degli impianti comunali a Brindisi, protesta di Fip e Fipav

BRINDISI - Si ribellano contro l'aumento delle tariffe di accesso agli impianti sportivi comunali di Brindisi le società sportive a corto di risorse finanziarie, e chiedono all'amministrazione civica di bloccare tutto per evitare un duro colpo alla base dello sport cittadino. Guidano la protesta le federazioni provinciali del basket e del volley. "A seguito della delibera n. 205 della Giunta del Comune di Brindisi che ha per oggetto la determinazione delle tariffe d’uso degli impianti sportivi comunali, le società sportive brindisine di pallacanestro e di pallavolo, a seguito del malcontento generato dal provvedimento, si sono riunite in maniera congiunta e con i vertici provinciali delle rispettive federazioni per discutere gli effetti devastanti che lo stesso avrà sullo sport brindisino", esordisce infatti un comunicato congiunto.

BRINDISI - Si ribellano contro l'aumento delle tariffe di accesso agli impianti sportivi comunali di Brindisi le società sportive a corto di risorse finanziarie, e chiedono all'amministrazione civica di bloccare tutto per evitare un duro colpo alla base dello sport cittadino. Guidano la protesta le federazioni provinciali del basket e del volley. "A seguito della delibera n. 205 della Giunta del Comune di Brindisi che ha per oggetto la determinazione delle tariffe d?uso degli impianti sportivi comunali, le società sportive brindisine di pallacanestro e di pallavolo, a seguito del malcontento generato dal provvedimento, si sono riunite in maniera congiunta e con i vertici provinciali delle rispettive federazioni per discutere gli effetti devastanti che lo stesso avrà sullo sport brindisino", esordisce infatti un comunicato congiunto.

"Ferma restando la legittimità del provvedimento, le società non si aspettavano un livello così esasperato delle tariffe che, se confermato, costringerebbe molti volontari ad allontanarsi da questo mondo che, se pur dilettantistico, riveste un ruolo di estrema grande importanza per i nostri giovani. Tale aspettativa nasceva, per altro, da una promessa posta in essere dall'assessore allo Sport di Brindisi - non mancano di ricordare i rappresentanti di Fip e Fipav - di fronte a tutti i responsabili delle varie federazioni e dello stesso presidente Coni provinciale solo poche settimane fa, durante un?assise plenaria del consiglio provinciale Coni".

La richiesta finale è chiara: sospendere, congelare gli aumenti tariffari, e un incontro col sindaco: "Per questo, i presidenti provinciali Fip e Fipav, unitamente a tutte le società da essi rappresentate, oltre a chiedere un incontro urgente con il sindaco on. Domenico Mennitti, con il presidente della Commissione Sport, Pietro Pizzolante, e con l?assessore Cosimo De Michele, auspicano che venga sospesa l?entrata in vigore delle tariffe d?uso, prevista dal 1 settembre 2011. Tale sospensione darà a tutte le componenti interessate il tempo per un confronto leale e costruttivo che certamente porterà ad una soluzione equa e condivisa da tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano le tariffe degli impianti comunali a Brindisi, protesta di Fip e Fipav

BrindisiReport è in caricamento