rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

Finalmente uno sponsor sulla maglia del Brindisi: connubio con la Sanofi

La maglia con la V torna finalmente ad avere uno sponsor. Il logo della Zentiva, società del gruppo Sanofi, campeggia accanto a quello della Ssd calcio Città di Brindisi e sotto al numero della casacca, tenuta oggi a battesimo dal bomber Hernan Molinari. Il matrimonio fra la società presieduta da Antonio Flora e il colosso mondiale della farmaceutica

BRINDISI – La maglia con la V torna finalmente ad avere uno sponsor. Il logo della Zentiva, società del gruppo Sanofi, campeggia accanto a quello della Ssd calcio Città di Brindisi e sotto al numero della casacca, tenuta oggi a battesimo dal bomber Hernan Molinari. Il matrimonio fra la società presieduta da Antonio Flora e il colosso mondiale della farmaceutica, presente a Brindisi con una fabbrica che produce principi attivi per antibiotici, è stato celebrato stamani a palazzo Nervegna.

Si tratta di un connubio nato grazie soprattutto all’intermediazione dell’amministrazione comunale, rappresentata quest’oggi dal sindaco, Mimmo Da sinistra, Giovanni Morelli, Antonio Ingrosso, Antonio Flora, Hernan Molinari, Marco Grespigna, e Mimmo COnsales-2Consales, e dall’assessore allo Sport, Antonio Ingrosso. Il primo cittadino ha espresso l’auspicio che il legame con Sanofi possa rinnovarsi nei prossimi anni. Il presidente Flora ha rimarcato l’importanza di trovare validi partner commerciali, in un’era calcistica segnata dalla carenza di Mecenate e dall’emorragia di spettatori dagli spalti.

“Solo attraverso la sinergia – spiega Flora – si possono fare grandi progetti”. L’imprenditore barese fa anche un cenno al difficile momento della squadra, reduce dal pareggio casalingo contro il Grottaglie, auspicandosi che la “malattia contratta dalla squadra in queste giornate, si riveli solo una malattia passeggera”. 

Il direttore di Zentiva, Marco Grespigna, rimarca come la Sanofi abbia stretto un fortissimo legame con il territorio. “Zentiva – dichiara Grespigna – è la divisione di Sanofi che produce e commercializza farmaci generici o equivalenti coniugando la qualità della ricerca di un grande marchio con l’accessibilità e la sostenibilità per il sistema sanitario. Ad L'assessore Carmela Lomartire indossa la maglia del Brindisi-2alcuni anni di distanza dalla introduzione dei generici – prosegue Grespigna – l’obiettivo di Zentiva è quello di contribuire a una magior consapevolezza del farmaco equivalente attraverso una serie di progetti e iniziative rivolte ai cittadini, farmacisti e medici, che si svolgono nelle diverse regioni italiane con un comun denominatore, vale a dire la promozione della salute e del benessere attraverso il linguaggio dello sport”.

Il direttore di fabbrica, Giovanni Morelli, ha ricordato che lo stabilimento di Brindisi rappresenta “una presenza storica del territorio”. Sul fronte della produzione, questo ha a disposizione quattro impianti chimici (di cui uno completamente automatizzato), un impianto per il recupero di solventi e un ossidatore termico, in aggiunta a un impianto pilota di fermentazione e a quello industriale (nella foto a sinistra, l'assessore al Bilancio, Carmela Lomartire, posa con la maglia del Brindisi).

Nel sito vengono prodotti diversi principi attivi farmaceutici, in particolare nel settore dell’antibiotico-terapia: la Rifampicina, fondamentale per il trattamento della tubercolosi; la Teicoplanina, antibiotico per uso ospedalieri indicato come salvavita in caso di gravi infezioni nosocomiali non trattabili con altri farmavi; il corticosteroide Deflazacort. Dal 2013, inoltre, lo stabilimento ha avviato la produzione di Spiramicina, un antibiotico della famiglia dei macrolidi, impiegato nel trattamento di infezioni localizzate e di alcune infezioni respiratorie. (Le foto sono di Gianni Di Campi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finalmente uno sponsor sulla maglia del Brindisi: connubio con la Sanofi

BrindisiReport è in caricamento