rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Sport

Basket, A Dilettanti: l'Ostuni rimonta e vince a Molfetta

OSTUNI – L'Assi Basket Ostuni espugna Molfetta in maniera autorevole e decisa, con un risultato, per questa volta, non discutibile. Cosa rara per le partite fra le due antagoniste per antonomasia, come Molfetta e Ostuni.Ma il risultato non deve ingannare. E' il frutto di un quarto periodo stratosferico dei ragazzi di Putignano, che ha piegato gli orgogliosi molfettesi. Ma fino alla fine del terzo periodo la partita è stata combattuta e anche bella. Gli uomini di Paternoster venivano dalla “conquista” di Anagni e volevano dare continuità ad un periodo molto positivo. E poi per questi derby la vittoria ha valore doppio.

OSTUNI - L'Assi Basket Ostuni espugna Molfetta in maniera autorevole e decisa, con un risultato, per questa volta, non discutibile. Cosa rara per le partite fra le due antagoniste per antonomasia, come Molfetta e Ostuni.Ma il risultato non deve ingannare. E' il frutto di un quarto periodo stratosferico dei ragazzi di Putignano, che ha piegato gli orgogliosi molfettesi. Ma fino alla fine del terzo periodo la partita è stata combattuta e anche bella. Gli uomini di Paternoster venivano dalla "conquista" di Anagni e volevano dare continuità ad un periodo molto positivo. E poi per questi derby la vittoria ha valore doppio.Ed ecco un inizio partita in cui i molfettesi sembrano più precisi e si portano a condurre, anche se per poche lunghezze. L'uno contro uno e le penetrazioni di Maggi e compagni sembrano il tema d'attacco preferito, provocando qualche imbarazzo fra le fila giallo blu, con Tommasini che ne fa le spese, caricandosi subito di due falli. Ma anche i molfettesi commettono errori, magari con qualche forzatura che determina approssimazione e falli in attacco. Gigena, che come sempre fa le cose che sono necessarie, in questo inizio mette le cose a posto con due triple provvidenziali. Ruggiero si dà molto da fare e costringe al fallo la difesa molfettese.

Il pericolo di subire un primo distacco vienecosì sventato dall'Assi e il tempo si chiude in perfetta parità. Ad inizio del secondo periodo il Molfetta sembra accelerare. Rugolo diventa protagonista e sembra incontenibile. Canestro da due, prima tripla, seconda tripla e Molfetta si porta sul 24 a 18. Morena infila due canestri pesanti consecutivamente.

Il pareggio del 28 pari sarà raggiunto grazie a due suoi tiri liberi. Sempre Rugolo riporta in avanti Molfetta, ma questa volta pareggia un puntuale Basei. E a questo punto comincia un finale di tempo ostunese da manuale. 10 punti tutti di fila. Tripla di Morena, e sono tre, tiro libero di Ruggiero, tripla centrale di Tommasini (importante quanto bella per il giovane nazionale under 20) e infine un'ultima palla giocata magistralmente. Una manciata di secondi alla seconda sirena. Tommasini porta palla, pressato, sulla destra del campo. Morena riceve, il tempo di preparare il tiro, ed ecco la quarta tripla del periodo, poi la sirena di fine tempo. Si va al riposo 40 a 30 per l'Assi. Si riparte per il secondo tempo e in campo ostunese sono presenti sia Bona, che gioca sempre più anche come play, che Fin che da qualche minuto si occupa di Rugolo con grinta e puntualità. E infatti il break dell'ultimo minuto del secondo quarto è anche figlio di questa marcatura della guardia ex San Severo. Un terzo periodo che comincia bene per i colori giallo blu, con la tripla del +11 dell'Ostuni. Ma la rimonta molfettese si concretizza pian piano, ma si concretizza. I ragazzi di Putignano difendono ancora bene, trovano un nuovo + 8 con canestri di Ruggiero e Fall, ma il finale di tempo è tutto Molfettese. Sarà Mossi a trovare sulla sirena il canestro.

Il pubblico molfettese si scalda per l'impresa che sembra a portata di mano.Ma al ritorno in campo i piani di rimonta di Paternoster si infrangono su un capolavoro che ha il nome di Circosta, ma anche di Bona e anche di Fall. Questo avviene nei primi 5' del quarto. Circosta è incontenibile e piazza 3 triple intervallate da un canestro da 2. Con Circosta segnano anche Bona e poi Fall in contropiede e il punteggio diventa 46 a 64. Un break di ben 15 a 0. Il prosieguo della partita scivola via come l'olio. Il pressing molfettese viene neutralizzato dalla generosità e classe di Gigena, di Basei, di Morena, di Ruggiero che con gli under che si alternano mantengono freddezza e fanno di necessità virtù, sfruttando il contropiede.

Tabellino Molfetta-Ostuni (14-14,30-40,46-49, 59-83):

Molfetta: Maggi 6, Sancilio n.e., Pozzi 5, Petrazzuoli, Corral 10, Genovese 12, Rugolo 19, Di Marcantonio n.e., Mossi 5, Maggio 2. Coach: Paternoster. Ostuni: Bona 4,Tommasini 5, Morena 18, Valerio n.e, Fin , Basei 10, Gigena 10, Circosta 16, Fall 4, Ruggiero 16 Coach: Putignano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, A Dilettanti: l'Ostuni rimonta e vince a Molfetta

BrindisiReport è in caricamento