Provaci ancora Brindisi: “Big match” fra Olimpia Milano ed Happy Casa 

Solo due punti di distacco fra la capolista e la squadra di Vitucci. Un sospetto caso Covid nel gruppo squadta della New Basket

BRINDISI -  "Rispetto per tutti, paura di nessuno". Il motto del presidente Nando Marino, condiviso anche dal coach Frank Vitucci, è il motivo conduttore della vigilia di Olimpia Milano-Happy Casa Brindisi, lanciato per sciogliere ogni dubbio sulle certezze che dovranno sostenere la squadra. Coach, Vitucci ha poi emesso in conferenza stampa il suo chiaro messaggio ai giocatori, anche per rimuovere la giusta pressione che grava sulla vigilia del più meritato dei “big match”: “Giochiamo divertendoci ma con grande concentrazione”.

E’ nello stesso tempo un invito alla massima e continua applicazione, in difesa ed in attacco, contro una formazione che non ha rivali in campionato, che non concederà distrazioni ad Happy Casa, una Olimpia Milano così completa che non si vedeva da molto tempo, con un straordinario potenziale tecnico affidato ad un allenatore prestigioso. La squadra di coach Frank Vitucci arriva alla partita di Milano con numeri e qualità di gioco, da autentica “big” del campionato, meritatamente al secondo posto in classifica, giusto a 2 sole lunghezze dalla imbattibile formazione di coach Ettore Messina. 

Sospetto caso Covid

Ma la marcia di avvicinamento alla partita è complicata da un sospetto caso di positività al Covid-19 emerso nel gruppo squadra della New Basket, a seguito dei test effettuati nella giornata di ieri a 48 ore dal match. "Il soggetto a scopo precauzionale  - fa sapere la società . non prenderà parte alla trasferta di Milano e nelle prossime ore si sottoporrà a ulteriori test di verifica".

Happy Casa, time out Vitucci-2

Happy Casa non è più una sorpresa

La squadra di coach Vitucci orma non potrà contare più sul fattore sorpresa. E’ una grossa realtà del campionato, giustificata e ben conosciuta per i successi conseguiti e per la qualità di gioco espressa, e certamente un coach esperto come Ettore Messina saprà bene come affrontare e limitare il potenziale offensivo di Happy Casa. Da Darius Thompson, a D’Angelo Harrison, da Derek Willis a Nick Perkins e James Bell, e con una panchina che spesso ha fatto la differenza con Raphael Gaspardo, Alessandro Zanelli, Mattia Udom, Ousman Krubally e Riccardo Visconti, Happy Casa è considerata a giusta ragione la migliore realtà del campionato di cui Olimpia Milano dovrà certamente tenerne conto. E non sarà neppure una sorpresa per coach Messina che ben conosce la concezione e la filosofia di gioco di coach Vitucci.

Il crack di Milano a Barcellona e la “zona atipica”

Ed è quasi un derby fra i due coach che hanno lavorato insieme a Treviso per due anni, con Vitucci assistente di Messina, e perciò sarà difficile aspettarsi inattese novità tattiche, a meno che l’allenatore brindisino non voglia prendere in esame e studiare le motivazioni che hanno portato Olimpia Milano al crack di Barcellona, tristemente persa venerdì sera. E’ bastato che coach Jasikevicius sistemasse il Barcellona schierando la sua squadra con un tipo di difesa a zona atipica, per annullare il massimo vantaggio di + 7 (67-60) e costruire un pauroso break di 27 a 4 in poco meno di 4 minuti dalla fine della partita, per concludere poi con una vittoria di 87-71. 

Ettore Messina-2
Contro quel tipo di zona l’Olimpia Milano si è fatta sorprendere, non è riuscita ad adeguarsi, ha perso la via della retina ed ha fatto registrare un crollo fisico e mentale non giustificabile per una grande squadra. Ma non è pensabile ora che Olimpia Milano possa ricadere nella stessa trappola né che coach Vitucci come progetto partita voglia proporre lo schieramento a zona della sua squadra, così come è difficile credere che Olimpia Milano sia quella che ha subito il break e non, invece, quella che ha tenuto testa al Barcellona per tre quarti della partita.

Milano,13 ottobre 2019: scritta una pagina di storia

E’ stata una delle più belle ed esaltanti pagine scritte della storia dal basket brindisino: Olimpia Milano-Happy Casa Brindisi 89-92. Siamo al 13 ottobre del 2019, al Mediolanum Forum di Milano, un palasport gremito da tifosi brindisini che come di consueto avevano invaso Milano raggiunti da amici e studenti residenti in tutta la Lombardia, senza grosse pretese ed illusioni di conseguire una impossibile vittoria contro Olimpia Milano. C’era, e sembrava già bastare, tutto l’orgoglio della tifoseria brindisina di poter entrare nel grande tempio del basket e giocare alla pari contro la più titolata squadra italiana, una “big” in d’Europa. 

Tutto ciò poteva avere già un significato di grande pregio per quei tifosi ed appassionati che fino a pochi anni prima avevano seguito la squadra nelle trasferte di Fossombrone, Sant’Antimo o Scafati, ed invaso angusti e sconosciuti palasport di provincia per misurarsi con formazioni e tifoserie che nulla avevano a che fare con la tradizione e la storia del basket brindisino. In quella domenica di ottobre dell’anno scorso Happy Casa Brindisi decise di non firmare solo la presenza ma di costruire l’impresa al Mediolanum Forum. Era una giornata evidentemente destinata a lasciare il segno sulla storia del basket brindisino perché da subito si respirò l’aria del grande trionfo e la convinzione che stava per nascere la grande impresa, quella di violare per la prima volta nella storia il Mediolanum Forum contro i “giganti” di Olimpia Milano. Finì con la vittoria della squadra di coach Vitucci e fu un trionfo fra i tifosi brindisini presenti che riservarono alla squadra ed al presidente Marino sotto la curva una interminabile quanto meritata “standing ovation”.

Carmelo Lo Guzzo, designato I° arbitro 

La direzione di gara è affidata alla esperienza di Carmelo Lo Guzzo di Pisa, che sarà il I° arbitro, con la collaborazione di Manuel Mazzoni di Grosseto e Gianluca Capotosto di Palestrina (Roma). Segnapunti Cinzia Cozzi di Rho(Milano), cronometrista Mattia Fortunati di Milano, “4 secondi affidati a Simona Panfili di Pavia. Telecronaca diretta su Eurosport 2, canale 211 della piattaforma Sky, ed Eurosport Player, con radiocronaca affidata e condotta da Lilly Mazzone della emittente “Ciccio Riccio”.

Articolo aggiornato alle ore 20:11 (sospetto caso Covid)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento