Varese fa ciò che vuole di una Happy Casa stanca e deconcentrata

Finisce 102-78 la partita alla Enerxenia Arena di Masnago contro i brindisini reduci dall'impegno di coppa

Una fase di Openjobmetis Varese-Happy Casa Brindisi (Foto LegaBasket Serie A)

MASNAGO – È una Happy Casa Brindisi deconcentrata e provata dall’impegno di Champions, quella che alle fatidiche 5 della sera entra sul parquet della Enerxenia Arena di Masnago per la partita degli ex contro la Openjobmetis Varese, reduce da una sconfitta in campionato mentre la squadra di Vitucci è in serie positiva da quattro incontri. Certo Mayo, Peak e compagni non immaginavano di poter spadroneggiare come è avvenuto, e di matare senza spremere troppo sudore i brindisini: 102 a 78 è il finale, ma il distacco era arrivato pochi minuti prima sino a 30 punti.

L’analisi la farà Frank Vitucci nello spogliatoio e nei prossimi giorni, ma la Happy Casa si è lasciata infilare 14 volte da fuori area, ha subito l’uno contro uno, e Varese è riuscita a liberare il giocatore al tiro dall’arco a proprio piacimento, soprattutto nelle prime tre frazioni di gioco. Una sconfitta, anche se pesante, non pregiudica il percorso in campionato della Happy Casa, ma ciò che emerge – almeno al momento e salvo smentite nelle prossime settimane – è che la squadra non regga ancora gli impegni ravvicinati.

Il voto è insufficiente praticamente per tutti, e il Banks ritrovato nel terzo tempo (23 punti per lui) non è bastato per cambiare le sorti di una partita dove molti dei suoi compagni hanno dato l’impressione di essere rimasti in aeroporto, mentre fioccavano le triple di Peak (4 su 8, e 24 di score personale) e Mayo (4 su 9 e 26 punti di score).

Sarà difficile per Vitucci con la panchina a disposizione – ma è il massimo che la società può fare e non si può essere irriconoscenti – trovare un equilibrio tra l’impegno in coppa e quella in campionato, ammesso che il problema principale sia questo. Qualche numero: oltre ai punti realizzati dai giocatori già citati, ci sono i 14 personali di Stone (quasi sempre molto al di sotto del suo standard) e i 10 di Thompson per Brindisi; i 12 di Simmons e Vene, e i 10 di Ferrero per Varese. I parziali: 26-19, 24-17, 27-23, 25-19.

All’orizzonte due impegni difficili: il prossimo ospite del PalaPentassuglia nell’anticipo di mezzogiorno del 3 novembre è la Reyer Venezia. Ma prima il nuovo impegno in coppa mercoledì 30 ottobre alle 20,30 in Francia, in casa del Digione. Servono motivazioni forti.

Il tabellino

Openjobmetis Varese-Happy Casa Brindisi:  102-78 

Openjobmetis Varese - Peak 24, Clark 4, Jakovics 9, Natali 2, Vene 12, Simmons 12, Mayo 26, Tambone 3, Ferrero 10, Gandini ne, Seck ne, De Vita ne. All.: Caja.

Happy Casa Brindisi - Banks 23, Brown 6, Martin 6, Zanelli 5, Iannuzzi 1, Gaspardo 7, Campogrande 6, Thompson 10, Stone 14, Ikangi, Cattapan. All.: Vitucci.

Arbitri: Tolga Sahin – Mark Bartoli – Gianluca Capotorto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento