Sport Mesagne

Basket Under 13: il titolo regionale sfugge di un soffio alla Mens Sana

Si ferma a pochi secondi dalla fine  dalla fine il sogno della Mens Sana Mesagne Under 13 per aggiungere un altro titolo al già corposo palmares giovanile

MESAGNE -  Si ferma a pochi secondi dalla fine  dalla fine il sogno della Mens Sana Mesagne Under 13 per aggiungere un altro titolo al già corposo palmares giovanile. Sul parquet di un infuocato campo di Castellaneta, dove si tifa con fumogeni e fuochi di artificio, degni di una curva calcistica, ma poco incline ad un avvenimento sportivo in ambiente chiuso, i mensanini hanno lottato fino al termine della contesa cercando di portare a casa il secondo titolo regionale, dopo quello Under 14. 

Nella tre giorni delle finali, la Mens Sana Mesagne ha regolato nei quarti di finale la Virtus Foggia (72-63), poi in semifinale ha battuto nettamente i pari età dell'Enel Brindisi (67-48) prima di accedere alla finale contro i padroni di casa della Valentino Castellaneta. La spuntano i tarantini al termine di una gara sempre in equilibrio e decisa da Larocca (40), il migliore dei suoi, e Lupo (38) per i padroni di casa e da un immenso Matteo Spagnolo (77) che ha dimostrato di essere, al momento, il numero uno per la sua età nella regione. 

La partita si decide nell'ultimo giro di lancette con i mensanini che non hanno prodotto l'ultimo sforzo dopo essere stati in vantaggio +7 a Matteo Spagnolo-3metà ultimo periodo. Onore ai padroni di casa che non hanno mai mollato, neanche quando l'inezia dell'incontro era favorevole agli ospiti. Da rilevare la buona prestazione di Giorgia Amatori, unica ragazza nelle due finali, che si è confrontata con i pari età nei campionati maschili. Con questa partita lascia la Mens Sana Mesagne Matteo Spagnolo, talento naturale di elevate capacità tecniche, pronto a continuare il suo percorso tecnico a Roma, presso la Stella Azzurra, in attesa di raggiungere i palcoscenici del basket che la sua classe immensa gli competono. 

Resta un anno molto positivo per la Mens Sana Mesagne che ha disputato tutte le fasi "Gold", dei campionati giovanili con gli Under 18 esclusi dalle finali per differenza canestri, due finali regionali con gli Under 13, Under 14 e un titolo portato a casa. Merito dello staff tecnico composto da Mauro Potenza, campione regionale in carica, Angelo Capodieci e Angelo Greco, sempre attenti alle esigenze tecniche e comportamentali dei giovani. Non si chiude invece l'attività agonistica dei mensanini, ancora impegnati nelle finali con il Centro sportivo italiano.

MENS SANA MESAGNE - VALENTINO CASTELLANETA = 81-86

MENS SANA MESAGNE: Pulieri, Vangi 1, Amatori 1, Greco, La Sala, La Corte, Scianaro, Guadalupi, Spagnolo 77, Patrizio, Agostini 2, Devicienti. Allenatore: Mauro Potenza.
VALENTINO BASKET CASTELLANETA: Larocca 40, Marchitelli, Cetera 6, Lupo 38, Lenoci, Perrone, Cirsone, D'Onofrio, Leone, Viscigno 2. Allenatore: R. Perrone.
Parziali: 18-22 23-19 23-18 17-27
Arbitri: Stanzione e Manzari.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket Under 13: il titolo regionale sfugge di un soffio alla Mens Sana

BrindisiReport è in caricamento