Domenica, 21 Luglio 2024
Basket

Happy Casa da “100 e lode” tornata fra le “grandi” ed ora in versione play off

Con ben sei uomini in doppia cifra, la New Basket cambia completamente volto rispetto alla squadra in grave difficoltà vista fino a un mese fa. Harrison leader. Burnell sempre più prezioso

BRINDISI - La squadra che non c’era ora c’è. Happy Casa è finalmente tornata da grande protagonista assoluta e vincendo quattro partite ha completamente capovolto il suo ruolo ed il suo destino in un campionato che sembrava volgere nell’anonimato, se non proprio verso una inusuale lotta per evitare la retrocessione.

E’ la “New Happy Casa” Brindisi

Il punteggio finale di 102 a 68 con il quale Happy Casa ha battuto Tezenis Veron spiega largamente il successo della squadra di coach Vitucci e la ritrovata energia per ribaltare il deludente girone d’andata, con una formazione che ha scoperto nuova linfa dall’innesto di D’Angelo Harrison, dall’inserimento di Doron Lamb, giocatore essenziale e determinante, e da Jordan Bayehe ancora protagonista contro Verona, con la consolidata conferma di Jason Burnell ed il superlativo crescendo di Ky Bowman. 

Tutte novità che hanno consentito a coach Vitucci di operare diverse varianti tattiche nei suoi piani di gioco e di mutarli nel corso della partita in rapporto agli avversari ed all’andamento della gara. Così delle quattro partite in programma in questo inizio del girone di ritorno, le migliori previsioni erano attese da due sole gare, contro Reggio Emilia e Verona, mentre poche speranze di vittoria si nutrivano contro Virtus Bologna e Reye Venezia che sembravano obiettivamente proibitive per quella Happy Casa che veniva dalla disastrosa partita di Sassari e dopo aver collezionato sconfitte con pesanti punteggi da “100 e passa”. (In basso, Bowman)

Bowman 2-9

Un break da paura di 22 a 0 

Contro Verona si è avuta la definitiva conferma che questa Happy Casa è un’altra squadra rispetto a quella delle sconfitte frustranti, che sembrava non avere un’anima ed un gioco. La crescita, iniziata dalla esaltante vittoria contro Virtus Bologna, è stata costante ed entusiasmante culminata con un deciso salto in avanti in classifica, frutto di un gioco ritrovato, di una difesa che ha stretto le proprie maglie fino a passare da punto debole a roccaforte della squadra ed infine dall’aver ritrovato in D’Angelo Harrison quella leadership che tanto era mancata fino al suo ritorno e che ha rafforzato la posizione strategica del capitano Jason Burnell. 

Happy Casa Brindisi -Verona 3

E nel cuore della partita, vistasi con il fiato addosso di un Verona sulla strada della rimonta ed a soli 5 punti (64-59) quando mancavano 2’ e 13 “alla fine del terzo tempo, è venuta fuori la nuova Happy Casa che ha piazzato break straordinario di 22 a 0, con il piglio, il carattere e la personalità di una grande squadra, quale mai si era vista in precedenza. In quel break c’è stata tutta l’energia e la forza della presenza straordinaria di D’Angelo Harrison che ha dato corpo alla risalita, e di Ky Bowman, ma c’è da dire che tutta la squadra è stata all’altezza del compito, a cominciare da Jason Burnell ed a tutti gli altri giocatori schierati da coach Vitucci, considerato che sono scesi in campo tutti i 12 giocatori a referto, e che sono stati giustamente concessi a Marco Vitucci e Dino Bocevski una presenza in campo di oltre 1 minuto finale di partita. (In basso, Riismaa)

Riismaa, Happy Casa Brindisi-4

Con i 102 punti realizzati contro 68 subiti, si conteranno nelle file di Happy Casa ben sei uomini in doppia cifra (Burnell, Reed, Bowman, Riismaa, Lamb, e Perkins) ed Harrison e Bayehe con 9 punti. Da segnalare, infine, che Happy Casa ha ritrovato la nuova via del canestro da 3 punti in particolare con Jason Burnell (3/3), Marcquise Reed (3/4) e il sorprendente Joonas Riismaa (3/3 e 11 punti realizzati in 17 minuti di presenza in campo), con un complessivo 15/29 di squadra pari al 52%, proprio niente male per una squadra che da tempo aveva perso questa strada.

Ed ora “Happy Holiday” prima dell’”operazione play off”

Dopo la vittoriosa partita contro Verona e la prestigiosa posizione di classifica a ridosso delle prime quattro formazioni ed in zona play off, il presidente Nando Marino e la società, d’intesa con lo staff tecnico ha deciso di concedere una settimana di vacanza ai giocatori, in coincidenza con la sosta del campionato per lo svolgimento delle Final Eight di Coppa Italia e degli impegni della Nazionale. I giocatori faranno rientro a fine settimana e questa volta, sulla base delle trascorse esperienze delle ferie prolungate la società ha deciso che infliggerà una multa per eventuali rientri in ritardo, a meno che non siano effettivamente giustificati. Al rientro ci sarà da continuare nella crescita complessiva di gioco e di risultati e questa volta con l’obiettivo dichiarato di puntare alla partecipazione dei play off scudetto, a cominciare dalla partita di Pesaro, in programma per il 5 marzo prossimo con la tifoseria già alle prese con l’organizzazione della trasferta.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa da “100 e lode” tornata fra le “grandi” ed ora in versione play off
BrindisiReport è in caricamento