rotate-mobile
Basket

Happy Casa fa la "magia" contro Derthona: la capolista cade al PalaPentassuglia

Gli uomini di coach Vitucci si impongono per 86-84, infliggendo alla squadra di Tortona il primo ko stagionale. Nel secondo quarto massimo vantaggio di 11 punti per la Happy Casa. Nell'ultimo periodo Brindisi viene sorpassata, ma il controsorpasso è immediato. Sontuoso Perkins

BRINDISI - E impresa fu. La Happy Casa Brindisi supera (86-84) la Bertram Yachts Derthona, capolista impattuta del campionato di Serie A, riscattandosi dalle due sconfitte consecutive rimediate a Reggio e a Veroli, contro la squadra di Kiev. Al PalaPentassuglia si è vista stasera (domenica 6 novembre), nella sesta giornata del torneo, la miglior Happy Casa stagionale. Gli uomini di coach Vitucci non hanno sbagliato praticamente nulla. Con determinazione, lucidità e spirito di sacrificio hanno tenuto testa fin dall'avvio allo squadrone allenato da Marco Ramondino, che non ha mai dato l'impressione di poter prendere il sopravvento.

Brindisi è riuscita a indirizzare la partita nel primo tempo. Al 16' Perkins & co. hanno costruito un massimo vantaggio di undici punti.  Nel terzo periodo hanno retto all'onda d'urto degli ospiti, determinati a piazzare la rimonta. La New Basket non ha perso la calma neanche nei primi minuti dell'ultima frazione, quando il team di Tortona sorpassa la Stella del sud. Ma è proprio nel momento di maggiore difficoltà che la Happy Casa trova il guizzo decisivo. Il controsprpasso arriva a tre minuti dalla fine, quando Brindisi torna avanti di tre. L'esiguo margine viene difeso con le unghie e con i denti fino al termine di una gara che nell'ultimo periodo si fa infuocata. 

Protagonista inddiscusso è stato Perkins, che con 24 punti ha disputato una delle migliori prestazioni con la maglia della Happy Casa. Ottima anche la prova di Reed, che dopo un primo tempo da trascinatore, cala nella seconda metà di gara, ma chiude con un ottimo bottino di 19 punti. Sugli scudi anche Etou (12), decisivo nelle fasi cruciali della contesa. Ancora altalenante Bowman (7 punti), preziosissimo nell'ultima frazione. Mezzanotte ha messo la sua firma con due triple piazzate nel secondo periodo. Ha fatto il loro anche Burnell (8), Mascolo (5) e Riismaa (2). 

Forte del terzo successo in campionato, la Happy Casa la prossima settimana potrà rigiatare. Dopo un week end di sosta per la partita della nazionale alle qialificazioni mondiali, Brindisi tornerà in campo domenica 20 novembre, sempre al PalaPentassuglia, contro Pesaro. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi scende in campo con Etou, Burnell, Reed, Bowman, Perkins. Betram Yachts Derthona Tortona risponde con Christon, Harper, Daum, Radosevic, Macura.  La gara è combattuta fin dall’inizio. Derthona si fa rispettare nel pitturato con il gigante Radosevic, ma Perkins non è da meno. Brindisi punta sui guizzi di Reed e la regia di Bowman. Al 7’, con due giocate di Perkins sotto le plance e un canestro di Etou, Happy Casa va sul +7 (19-12), costruendo il primo vantaggio degno di nota. Lo stesso Etou, poco dopo, realizza la tripla del + 8 (22-14). Alla fine del primo quarto, Brindisi conduce di 4 (27-23).

Secondo quarto

In avvio del secondo quarto la New Basket fatica a concretizzare. Nemmeno le percentuali realizzative di Derthona sono esaltanti, ma al 13’ il distacco scende a un solo punto (27-26). Ma Brindisi riesce ad allungare nuovamente. Al 14’, Mezzanotte sale in cattedra con la tripla del +7 (35-28). Nelle consuete rotazioni di secondo parziale, Mascolo va in regia al posto di Bowman. Dixson fa il suo esordio in campionato. Bayehe fa rifiatare Burnell. Brindisi se la gioca alla pari con la prima della classe. Al 16’ è ancora Mezzanotte, sempre da tre, a firmare il vantaggio di 11 punti la Happy Casa (44-33). Alla fine del primo tempo, il gap scende a sette lunghezze (49-42). 

New Basket Brindisi - Derthona nelle foto di Vito Massagli

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lungo, gli ospiti rientrano in campo determinati a riagguantare la Happy Casa, che stringe i denti per difendere il vantaggio. Nella lotta sotto le plance, Perkins è fondamentale. Al 26’, un solo possesso (59-56) distanzia le due compagini. Al 28’, Filloy piazza la tripla del sorpasso (63-64). In una fase di equilibrio, di grande importanza una tripla con cui Mascolo, al 30’, restituisce ai suoi un margine di quattro punti (68-64). Alla fine del periodo, Brindisi è avanti di cinque (69-64). 

Ultimo quarto 

Gli ospiti approcciano l’ultimo periodo con grande verve agonistica. Qualche difficoltà dovuta anche alla stanchezza, invece, per la Happy Casa, che al 33’ è di nuovo sotto (71-74). Derthona si affida con successo alla soluzione del tiro dalla lunga distanza. Ma Brindisi non è da meno, perché due triple realizzate da Etou e Bowman danno il là al controsorpasso (83-80 al 36’). L’ultimo minuto è di pura sofferenza. Per due volte consecutive la terna consulta l’istant replay, per decidere sull’assegnazione di due rimesse (una per parte). A 43 secondi dalla fine, Brindisi è avanti solo di 1 (85-84), ma nonostante l’assalto finale di Derthona, Brindisi resiste, portando a casa, con pieno merito, la vittoria.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa fa la "magia" contro Derthona: la capolista cade al PalaPentassuglia

BrindisiReport è in caricamento