Domenica, 19 Settembre 2021
Basket

Basket in festa: presentazione squadra e celebrazione prima promozione in A

In piazza Santa Teresa giovedì sera si celebrano i 40 anni dalla storica promozione in serie A/1. Sarà presentato il nuovo roster di Happy Casa Brindisi. Otto marzo 1981: la più emozionante serata del basket brindisino

BRINDISI - Chi c’era non potrà mai dimenticare le luci della Nuova Idea che si smorzano, Chicco Fischetto che più che palleggiare danza con il pallone, mentre la A/1 luminosa scende dalla volta sul parquet in attesa che gli arbitri fischino la fine della partita. E’ l’8 marzo 1981, la data della promozione in serie A/1, la prima della storia del basket brindisino, l’inizio di una grande festa con i 6 mila spettatori in delirio che scendono in campo per portare in trionfo i protagonisti straordinari di una impresa che segnerà l’origine della nuova storia della pallacanestro brindisina, una svolta epocale che registra il passaggio del testimone dalle mani di Claudio Calderari a quella di Claudio Malagoli, giocatori simbolo di epoche diverse ma altrettanto esaltanti. Scende la A/1 luminosa sul parquet e la pacifica invasione di campo si trasforma in autentica esaltazione collettiva mentre gli interpreti di quella entusiasmante avventura sono portati a spalle in giro per il campo. 

Malagoli, Howard, Yonakor: trio da 60 punti-partita

Sono loro i veri eroi del basket che scrivono il proprio nome nell’albo d’oro del basket brindisino: Claudio Malagoli (foto in basso), Otis Howard, Rich Yonakor, i brindisini Francesco Fischetto ed il capitano Piero Labate, il napoletano “brindisinizzato” Carmine Spinosa, ed un gruppo compatto che ha consolidato e fatto più forte la squadra per tutto il campionato, con Mauro Colonnello, Giuseppe Cavaliere, Marco Pedrotti, Giampiero Torda, Aldo Spagnolo e Raffaele Scianaro. Raccolgono il frutto del lavoro dello staff tecnico guidato da coach Piero Pasini e dal suo assistente Lillino Ciracì e dall’esperienza del general manager Franco Portaluri, dallo staff medico e dal massaggiatore Franco Funtò, e poi, ma su tutti, l’avvocato Mario Scotto Di Marco noto come il “presidente della promozione” che ha dato corpo, energia ed entusiasmo a quel progetto che ancora oggi ha del miracoloso.

Claudio_Lupetto_Malagoli-2

Presenze record alla Nuova Idea

Di quell’8 marzo 1981 resta sicuramente il ricordo dei 6 mila spettatori, stipati come sardine in ogni ordine di posto, sul parquet ai bordi del campo, appesi all’ultimo scalone dei quattro angoli delle gradinate. E’ ancora la stagione in cui non sono state varate le misure di sicurezza nei palasport per cui la Nuova Idea alla fine di quel campionato conterà una presenza media di 4323 spettatori partita, con il record stabilito nella partita contro il Fabriano, quella della promozione, di 6 mila presenze. Un record mai più raggiunto nel corso degli anni, ma che è reale come si può facilmente desumere riguardando le immagine di quella partita.

Mario Scotto e Nando Marino-2

E pensare che alla prima partita nel nuovo palazzetto i dirigenti Mario Scotto Di Marco (nella foto in alto, accanto al presidente Nando Marino) e Giovanni Di Bella valutavano di far affiggere i manifesti della partita in tutta la Puglia calcolando che il palasport della Nuova Idea sarebbe rimasto semivuoto al debutto con la Sacramora Rimini. Quel giorno del 28 settembre 1980, invece, già un’ora prima della partita il palazzetto era completamente esaurito in ogni ordine di posto, dando così inizio ad una stagione straordinaria in cui anche i tifosi divennero protagonisti ed un punto di forza determinante per la promozione in serie A/1 e le imprese di Malagoli e compagni. 

Celebrazione dei “40 anni” dalla promozione e presentazione della squadra

Il presidente Nando Marino, con la consueta sensibilità e concretezza che caratterizza il suo mandato, ha pensato bene di offrire alla tifoseria brindisina l’occasione per riabbracciare i protagonisti della prima storica promozione della squadra in serie A/1 a distanza di 40 anni ed allo stesso tempo presentare alla città i componenti del nuovo roster che affronterà la stagione agonistica 2021/22. L’appuntamento è fissato per domani, giovedì 9 settembre alle ore 20, in piazza Santa Teresa. L’avvenimento avrà il patrocinio del Comune di Brindisi e sarà riservato ad un numero ristretto di 800 spettatori che dovranno osservare tutte le misure richieste dai protocolli in vigore per le manifestazioni all’aperto (green pass, posto a sedere distanziato, mascherina da indossare). 

La presentazione della serata affidata a Mino Taveri

Al noto ed apprezzato giornalista sportivo televisivo Mino Taveri spetterà il compito di ricucire il passato ed il presente fissando date storiche e personaggi più significativi della pallacanestro brindisina, nel percorso del passato anche da lui vissuto da giovane emergente del giornalismo dapprima cittadino e poi nazionale.

Mino Taveri-2

Per i “40” anni della storia saranno della serata il presidente Mario Scotto Di Marco, il capitano Piero Labate, Francesco Fischetto, Carmine Spinosa ed altri protagonisti della promozione degli anni 80, mentre sfileranno sul palco i componenti lo staff tecnico guidati da coach Frank Vitucci, dello staff medico, dirigenziale ed i componenti del roster 2021/22 capeggiati dai “due capitani” Alessandro Zanelli e Jeremy Chappel, con i riconfermati Riccardo Visconti, Raphael Gaspardo, Alessandro Guido, Nick Perkins, Mattia Udom, Wes Clark, Lucio Redivo, Scott Ulaneo, Josh Perkins, Nathan Adrian Myles Carter. Sarà presente anche la signora Anna Malagoli, moglie del compianto Claudio. La società si sta inoltre attivando per convincere coach Piero Pasini ad essere presente alla manifestazione. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket in festa: presentazione squadra e celebrazione prima promozione in A

BrindisiReport è in caricamento